L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Foto Maria Sofia Manzari Foto Maria Sofia Manzari

Basket, Cassino domina e passa al PalaErrico contro Pozzuoli

Una gara che dura poco più di un quarto, quella del PalaErrico. La BPC Virtus Cassino, difatti, dopo aver chiuso avanti di sole due lunghezze sul 21-23 la prima frazione di gioco, decide di archiviare anticipatamente la pratica Pozzuoli sotto la sapiente guida del pacchetto ‘esterni’ rossoblù, guidato in cabina di regia da Rischia e Teghini, con Grilli e Fioravanti catalizzatori perfetti delle ottime circolazioni di palla offensive dei rossoblù, già nel secondo quarto, chiudendo all’intervallo lungo con soli 4 punti subiti, a fronte di 23 realizzati. Negli ultimi venti minuti di gioco, la BPC, dunque, non deve far altro che amministrare il vantaggio. Sono Cusenza, Lestini e Visnjic, nella seconda parte del match a consolidare la leadership nel degli ospiti, e consentono a coach Vettese di dormire sonni tranquilli concedendo spazio anche ai giovani Policari, Rubinetti, Gambelli, Rinaldi e Manojlovic.

Vittoria netta, prestazione convincente e Cassino che si appresta a vivere l’ultima giornata del girone D1, prima della fase ad orologio con il D2, con maggiore fiducia e consapevolezza nei propri mezzi, contro una formazione assolutamente attrezzata, e allo stesso tempo ostica, per la categoria, come Avellino, che aldilà della situazione complicata di classifica, vorrà sicuramente approdare al PalaVirtus con l’ambizione e la convinzione di voler portare a casa l’incontro.

Queste le dichiarazioni nel post-gara del presidente e direttore sportivo cassinate, Leonardo Manzari: “Sono parzialmente soddisfatto per la gara di quest’oggi. L’ho detto poco fa ai ragazzi negli spogliatoi, con loro ogni tanto è necessaria la ‘frusta’ per scuotere il loro orgoglio. Questa è una squadra che se abbassa l’attenzione durante il match fa disastri, ma allo stesso tempo se riesce a rimanere concentrata e sul pezzo sappiamo tutti di che cosa è capace, e nella partita di questa sera lo ha ampiamente dimostrato. Oggi abbiamo messo in campo tutto il nostro talento, lavorando in maniera egregia nel seguire il piano partita sul parquet. Pozzuoli era un avversario per nulla semplice, se ricordiamo la loro vittoria nello scorso turno con Salerno, che occupa attualmente la seconda posizione in classifica nel nostro girone. Con la semplicità e l’abnegazione dei forti, abbiamo reso semplice una gara che ai nastri di partenza non era per nulla agevole come poi è stata. In considerazione di ciò, cresce il rammarico per aver perso punti negli incontri con Formia, soprattutto, e con Rieti, dove dovevamo e potevamo portare a casa vittorie fondamentali in chiave classifica. Adesso non è giunto, però, il momento di piangersi addosso, ma tenendo ben in mente gli errori che non dovremo più commettere, ci apprestiamo a vivere l’ultimo turno di questo girone D1, prima della fase ad orologio con il D2, dove riceveremo tra le mura amiche Avellino, una squadra che dovremo essere di nuovo bravi a non sottovalutare e a battere prima degli ultimi 8 incontri complicati che ci aspettano nella seconda fase di questa particolare regular season”.

 

 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604