L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Vertenza Frusinate, la senatrice De Petris (SI) interroga il governo sull'emergenza lavoro Vertenza Frusinate, cartelli e striscioni sulla crisi del lavoro in provincia di Frosinone

Area di crisi complessa Frosinone, Carlini a politica e sindacato: vanno eliminate le decurtazioni alla mobilita'

"Impegno del governo per la concessione della mobilità in deroga senza più decurtazioni. il governatore della regione Sardegna agli inizi di marzo 2021 scrive al ministero del lavoro e ministero dello sviluppo economico: 'L'indennita' della mobilita' in deroga e' troppo bassa, modificate le norme per le aree di crisi complessa'. Quest'appello arriva dagli ex operai dell'Alcoa che, giunti alla terza proroga della mobilità in deroga, percepiscono un'indennità di poco meno di 500 euro. Hanno anche inviato una lettera aperta a tutti i parlamentari eletti in Sardegna e a tutti i gruppi politici del Consiglio regionale e del territorio, chiedendo un intervento autorevole per modificare la normativa, che comunque manterrebbe invariata la spesa dello Stato":lo ricorda e sottolinea Luigi Carlini, del comitato dei senza lavoro di Vertenza Frusinate.

E aggiunge: "Mentre in Sicilia la modifica della norma l'hanno chiesta nel 2020. 'No a decurtazione della mobilità in deroga nell’area di crisi complessa' i sindacati con la politica locale chiedono il decreto al ministero e spingono affinché il ministero emetta un decreto di deroga alla decurtazione degli importi per la mobilità in deroga. Così abbiamo chiesto anche noi di Vertenza Frusinate nella nostra area di crisi complessa di Frosinone e Rieti - evidenzia Luigi Carlini - mediante una mail inviata all'assessore al Lavoro del Lazio Claudio di Berardino, al presidente del consiglio del Lazio Mauro Buschini, ai consiglieri regionali sia nel 2020 sia nel 2021, (da notare che mentre nelle altre aree il sindacato e la politica si sono attivati in merito a questo argomento, nella nostra area siamo stati completamente abbandonati dalle istituzioni e ci siamo dovuti attivare noi per affrontare l'argomento)".

Ma ecco la sintesi di tutte e due le mail, ... "vorrei farle notare che questi pagamenti ammontano a circa 350 /400 € mensili, siamo alla decurtazione del 40% vorrei proprio sapere come tira avanti una famiglia con questo denaro, certo che queste decurtazione sono inaccettabili perché partono (dal 10% al 40% in base agli anni in cui si usufruisce di questo trattamento). Certo di questa decurtazione non è Lei il responsabile ma è una legge del Governo, Lei è pur sempre un politico ed un assessore alle politiche sociali, e come tale avrà voce in capitolo, deve fare in modo di cambiare questa situazione con l'aiuto del sindacato e degli altri politici perché è proprio indecente questo che ci accade a noi disoccupati, licenziati non per nostre colpe. Invece per chiudere il 2020 con la continuità della mobilità, si ha solo questa risposta della segreteria lavoro della Regione Lazio <<in merito alla Sua richiesta , le comunichiamo che non ci è stato ancora notificato il decreto che autorizza l'utilizzo delle risorse per la copertura dell'anno 2020 relative al fondo previsto nella legge di bilancio 2021 e siamo ancora in attesa del riparto dei 180 milioni di euro, non appena avremo la possibilità sarà cura della regione lazio avviare le opportune operazioni per garantire la mobilità in deroga per i lavoratori delle aree di crisi complessa cosi come già fatto nel corso degli anni precedenti. Sul tema c'è un tavolo aperto con le organizzazioni sindacali alle quali verrà data puntuale informazione non appena avremo ricevuto anche noi le indicazioni per attuare la norma in vigore >>".

"Intanto in svariate assemblee il coordinamento di Vertenza Frusinate aveva proposto alla politica ed al sindacato se si potevano adoperare circa 2,4 milioni di euro prelevandoli dai 180 milioni di euro del nuovo rifinanziamento degli ammortizzatori sociali 2021, per coprire la rimanenza del 2020 nella nostra area di crisi complessa Frosinone/Rieti (2 novembre 2020, 2 gennaio 2021). Ci hanno sempre detto che non si potevano adoperare, invece dal rifinanziamento 2021 sono stati prelevati 10 milioni di euro che serviranno anche per qualche altra area che è in difficoltà come noi. Puntualmente abbiamo scritto alla politica e al sindacato di questa situazione, vi lascio immaginare cosa e come hanno risposto alle nostre lecite domande. Vorrei ricordare che tutto questo impegno che ogni giorno i disoccupati di Vertenza Frusinate mettono a disposizione della collettività e oltretutto criticati e mal visti, e non è di nostra competenza, vorrei ricordare che tutto questo che negli anni ha portato a degli ottimi risultati, lo dovete fare voi cari sindacalisti e cari politici perché siete pagati profumatamente per tutelare il vostro territorio, non le vostre "poltrone e orticelli" perché siete stati votati e scelti per i ruoli che coprite mettetevi una volta nei panni di un disoccupato, forse capirete la sofferenza che c'è dietro questa elemosina che ci viene erogata e oltretutto sempre con minimo 6 mesi di ritardo", conclude Luigi Carlini.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604