L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Frosinone, marciapiedi e rotatorie nell'ambito del piano di recupero La Selva e in zona Polledrara

L’amministrazione Ottaviani prosegue gli interventi di manutenzione, ordinaria e straordinaria, su tutto il territorio comunale, grazie anche all’utilizzo degli strumenti urbanistici attraverso cui il Comune e l'operatore possono regolamentare gli obblighi di realizzazione di standard e servizi a carico del titolare del permesso di costruzione. In particolare, a seguito dell’approvazione del piano di recupero denominato La Selva, connesso al planovolumetrico presentato da una società immobiliare, l’amministrazione comunale ha ottenuto dal privato, oltre al versamento degli oneri concessori, la realizzazione del tratto di marciapiede a ridosso della sede stradale per la lunghezza di circa 350 metri, al fine di mettere in sicurezza i numerosi pedoni che frequentano le strutture pubbliche e private che insistono sull’area, come il Tribunale, Cittadella Cielo e la sede distaccata degli uffici comunali dell’ex Mtc. L’Amministrazione, in accordo con il soggetto attuatore, ha ravvisato la necessità di migliorare la sicurezza stradale e dei pedoni sull'intera area sulla quale insistono le nuove unità abitative. L’intervento è dunque migliorativo, in quanto il progetto prevede un risanamento di tutti gli accessi ai fabbricati prospicienti via Tommaso Landolfi. Contestualmente, è stata realizzata anche una rotatoria sperimentale, sempre nell’ottica di implementare la sicurezza e la fluidità della circolazione nell’area.

Anche i marciapiedi attualmente oggetto di realizzazione nelle vicinanze della scuola dell’infanzia Polledrara rientrano nell’ambito delle attività dell’amministrazione volte ad implementare la sicurezza dei cittadini e il decoro del contesto urbano. All’interno dell’istituto, il Comune prevede anche la realizzazione di un’area attrezzata adibita a giardino. “Quando si affronta un piano decennale di risanamento del bilancio, derivato dalla situazione debitoria pregressa - ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani - è necessario trovare risorse aggiuntive grazie all'apporto dei privati. Così ha fatto il Comune di Frosinone, che ha sfruttato le opportunità offerte dagli strumenti urbanistici al fine di rendere possibile la ricucitura e la riqualificazione del contesto urbano e sociale delle aree oggetto di intervento, mediante un’attenta pianificazione, mettendo al centro una visione uniformante e unitaria del territorio. I privati hanno ripreso a investire su Frosinone, nel corso degli ultimi anni, per insediamenti abitativi o per la rigenerazione dell’esistente: mediante le convenzioni ad hoc stipulate con il Comune, il miglioramento degli standard qualitativi dei servizi comporta una più ampia fruibilità da parte dell’intera collettività delle nuove opere, realizzate dagli operatori privati e cedute al patrimonio dell'intera comunità”.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604