L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Alatri, giunto alla Fondazione Gottifredo il Fondo librario e archivistico di Gianni Toti

"Il grande giorno è arrivato. Abbiamo accolto i quattro automezzi che hanno portato da Roma ad Alatri, all’Associazione Gottifredo, il Fondo librario e archivistico che raccoglie libri, documenti, materiale di lavoro, quadri e disegni, attrezzature tecnologiche del poeta e giornalista Gianni Toti, intellettuale e artista che ha legato il suo nome alla “poetronica” e alla sperimentazione poetica dell’avanguardia del Novecento": lo ha annunciato Tarcisio Tarquini.

Pia Abelli Toti, vedova dell’artista, fondatrice della Casa Totiana e proprietaria dell’importante fondo, tutelato dalla soprintendenza ai beni librari per il suo elevato valore storico, ha voluto donarlo all’Associazione Gottifredo e alla Città di Alatri. Si tratta di 15 mila volumi, con molte edizioni internazionali e rare, un archivio di migliaia di documenti, una nastroteca di centinaia di video sperimentali, quadri e disegni, alcuni dell’artista ungherese Marinka Dallos, prima moglie di Toti.

Per custodirlo e valorizzarlo l’Associazione Gottifredo ha ideato il progetto “Visioni Molteplici. Un luogo della Contemporaneità artistica” che sarà sede di raccolta di tutta la sperimentazione artistica di livello nazionale e internazionale “ideata o transitata” nella provincia di Frosinone così da evitarne la dispersione e la perdita, come è purtroppo avvenuto finora con documenti e testimonianze di grandi innovatori: un nome fra tutti,  Anton Giulio Bracaglia esponente di rilievo del futurismo storico il cui patrimonio documentale non ha trovato, né a Frosinone né altrove, chi lo accogliesse e conservasse e si è perciò disperso sulle bancarelle dei mercatini di cose antiche.

Ma “Visioni molteplici” sarà anche un laboratorio di attività giovanili: con la collaborazione dell’Università di Cassino e della Biblioteca comunale di Alatri, formerà catalogatori e digitalizzatori di libri e opere d’arte, che verranno impegnati nella catalogazione e nella digitalizzazione del Fondo totiano ma potranno poi offrire i loro servizi al più ampio sistema bibliotecario e archivistico della nostra regione; incoraggerà produzioni nuove con sperimentazioni in direzione della realtà virtuale piegata a finalità artistiche e didattiche; lancerà, in collaborazione con il Liceo Artistico A. G. Bragaglia una start up di esperti in “traduzione tattile” delle opere d’arte, per rendere “visibili” anche ai non vedenti e ipovedenti i capolavori della pittura e della scultura; ospiterà rassegne di video arte. “Visioni moltepici” sarà dunque una realtà dinamica, che conserverà il passato ma per poterlo “utilizzare” nel presente.

La direzione di “Visioni Molteplici” è stata affidata dall’Associazione Gottifredo a Giovanni Fontana, poeta, performer, poliartista di fama internazionale, uno dei soci fondatori della Gottifredo, amico di Gianni Toti, che chiamò a partecipare a varie iniziative poetiche in provincia di Frosinone e di cui ospitò alcuni racconti nella rivista da lui diretta “La taverna di Auerbach”.

Il fondo verrà ospitato nella sede del Coworking Gottifredo, la biblioteca verrà accreditata nel sistema della Regione Lazio, sarà aperta al pubblico che potrà consultare i materiali e i libri nei locali non appena verrà completata la loro sistemazione.

Il progetto è finanziato dalla Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale, con un contributo quadriennale, al quale si aggiungeranno altri fondi diretti dell’Associazione o raccolti con la partecipazione a bandi e la ricerca di donatori e sponsor pubblici e privati, in una logica di investimento “comunitario” secondo una filosofia con la quale  la Gottifredo ha già “finanziato”  tante altre iniziative assunte in questi anni di attività.

L’Associazione Gottifredo esprime il suo ringraziamento più sentito a due persone che hanno permesso la realizzazione del progetto:  la presidente della Casa Totiana, Pia Abelli Toti, proprietaria del Fondo, che ha voluto con amicizia e generosità affidare questa sua proprietà nelle mani dell’Associazione Gottifredo, nella convinzione di assicurare così  la cura più scrupolosa di un patrimonio che è tutt’uno con la sua vita. E il Presidente della Fondazione Terzo Pilastro-Internazionale, il Prof. Avv. Emmanuele Emanuele che ancora una volta ha reso possibile che le nostre “visioni” potessero diventare realtà.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604