L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Unicas, Marco Dell'Isola vince al primo turno. E' il Rettore della continuità

Che fosse il Rettore designato come successore di Giovanni Betta, si diceva da anni. Lui negava, oggi sottolinea che in fondo all'epoca non ci credeva, ma i pronostici sono stati centrati. E le adesioni che Marco Dell'Isola, professore ordinario di Fisica tecnica industriale ha raccolto tra le tre categorie di votanti in questi mesi anche al di fuori del Dipartimento di Ingegneria hanno retto. Con lui Lettere ed una parte di Economia e Giurisprudenza. L'affluenza è stata altissima (90% tra gli studenti, 84% tra il personale T/A e 95% tra i docenti).

Giovanni Capelli ha preso, tra voti ponderati e non, 77 preferenze. Il neo rettore è volato a quota 229, quando sarebbe stato sufficiente ottenere 171 voti per essere proclamato. Le schede totali scrutinate sono state 524, 9 quelle bianche e 11 le nulle. Il professor Capelli, che si è battuto con un programma articolato e coerente, ha ottenuto 8 voti ponderati dagli studenti, 11 ponderati dal personale e 58 secchi dei docenti e ricercatori. Dell'Isola ha portato a casa il risultato con, rispettivamente, 38,18 e 173 voti. Insomma, avrebbe vinto anche solo con le schede messe nell'urna dai colleghi. 

Emozionatissimo, il neo eletto ha subito rivolto un pensiero alla consorte, che infatti poco dopo lo ha raggiunto nella Sala Consiglio. E' a lei e ai genitori che ha dedicato questa vittoria, ma i ringraziamenti si sono estesi anche al suo 'maestro', il prof. Paolo Vigo. Subito dopo, ha riconosciuto al collega Capelli la serietà con cui ha gestito e portato avanti la campagna elettorale, elevando così il livello del dibattito.

«Si apre una nuova pagina, sono più di 40 anni che la nostra università vive e non è tempo di bilanci - ha detto Dell'Isola nel suo primo discorso ufficiale - ma il grazie al magnifico rettore Giovanni Betta è d'obbligo. Per l'università che ci lascia, perché ha preso l'ateneo con diversi milioni di debito ed una situazione critica. Penso che nessun rettore in Italia avrebbe potuto fare quello che ha fatto, sicuramente con l'aiuto di tutti. Il mio è un ringraziamento sincero che sento di fare a nome personale e di tutta la comunità. Il mio è poi un augurio di crescita a tutte le componenti, in primis agli studenti che chiedono più servizi, più spazi studio, un nuovo sito web. Ho molto rispetto di questa loro interlocuzione con tutti i candidati». 

«L'augurio al personale T/A è quello di trovare la serenità sul luogo di lavoro. Esistono delle tensioni a volte eccessive tra ufficio e ufficio, persona e persona e questo non giova. Forse a causa dell'incapacità di fotografare i processi e il livello di carico di ognuno, ma sono convinto che supereremo queste difficoltà. Ed infine, un desiderio comune: quello di tornare a crescere insieme». 

Un abbraccio tra Betta e Dell'Isola ha sancito il via libera a questa fase di interlocuzione e di graduale passaggio di consegne che durerà tutta l'estate, fino al primo novembre, ossia fin quando Betta resterà in carica. Nei prossimi mesi, il Magnifico chiuderà i progetti in essere, tra i quali c'è in primis la palazzina di Lettere. Un'inaugurazione attesa, da studenti ma anche di docenti. E chi ne ha visti gli interni parla di una struttura funzionale al massimo e 'bellissima' che farà presto dimenticare i disagi patiti in via Zamosch. 

Rita Cacciami

 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604