L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Lo stabilimento Alfa Romeo di Piedimonte San Germano è ormai sotto le insegne Stellantis Lo stabilimento Alfa Romeo di Piedimonte San Germano è ormai sotto le insegne Stellantis

Stellantis Piedimonte, tra cassa e ferie poche giornate lavorative in attesa del nuovo modello

Linee ferme nello stabilimento di Piedimonte San Germano da oggi - 21 giugno - al 25 giugno per tutto lo stabilimento. Il reparto 'Verniciatura' e 'Lastratura', si sono fermati dal 18 al 25 giugno. Mentre, il reparto 'Montaggio' il 18 giugno ha lavorato regolarmente. Nei giorni scorsi la Direzione aziendale di 'Stellantis' ed il comitato esecutivo hanno concordato un periodo di chiusura collettiva dal 9 al 20 Agosto. In questo periodo verranno utilizzati ferie e permessi. La fermata riguarderà tutto lo stabilimento.

La transizione ecologica e tecnologica del settore auto passera' anche per i servizi di assistenza, che dovranno modificarsi e adeguarsi alla nuova realta' del comparto. Lo ha detto Santo Ficili, Country Manager Stellantis Italia, in occasione del recente Automotive Business Summit del Sole 24 Ore. 'Le vetture sono e saranno sempre piu' connesse, sia le case costruttrici che i concessionari che i clienti attraverso la vettura saranno piu' vicini. Senz'altro possiamo fare degli aggiornamenti anche a distanza o su richiesta del cliente sotto forma di collegamento, e' un'evoluzione alla quale non ci possiamo sottrarre', ha spiegato Ficili.

'Sicuramente l'officina rimane fondamentale nella nostra attivita', i nostri concessionari e le nostre reti di vendita devono concentrarsi sempre di piu' sul servizio da rendere al nostro cliente. L'officina e' un punto di creazione della fedelta' del cliente ed e' quella che ci consente nel futuro di poter rivendere o noleggiare una nuova autovettura. Ho sempre immaginato l'assistenza al centro e tutte le altre attivita' di vendita del veicolo nuovo, usato, di tutti gli altri servizi intorno all'attivita' di assistenza', ha continuato il manager. 

"Nel futuro il cliente scegliera' sempre di piu' attraverso il web e si ricordera' dell'officina, della concessionaria, si ricordera' del servizio che ha ottenuto all'interno dell'officina. Questo e' fondamentale ed e' il legame che c'e' tra l'after sales e il web, due mondi che sembrano molto distanti e invece sono in contatto', ha sottolineato Ficili, indicando di essere 'convinto che l'officina per come la intendiamo noi dovra' evolvere anch'essa perche' le vetture diventeranno sempre piu' complesse e avranno la necessita' di stazioni di diagnosi piu' evolute rispetto a quelle a cui siamo abituati".

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604