L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Claudio Di Bernardino, neo assessore regionale al Lavoro Claudio Di Bernardino, neo assessore regionale al Lavoro

Crisi aziendali nel Lazio, la Regione crea l'Unita' per la crescita per prevenire chiusure e licenziamenti

È stata approvata oggi dalla Giunta Regionale una delibera che mette a punto le “linee guida per l’istituzione e il funzionamento dell’Unità per la Crescita e l'Occupazione della Regione Lazio” del programma Invest in Lazio e che elenca le attività che saranno portate avanti prioritariamente nel quadro del programma e quale sarà la sua governance.

Il provvedimento – presentato dall’assessore al Lavoro e nuovi diritti, Scuola e Formazione, Politiche per la ricostruzione e Personale, Claudio Di Berardino, di concerto con l’assessore allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Università, Ricerca, Start-Up e Innovazione, Paolo Orneli, e con il vicepresidente, Daniele Leodori – fissa le attività cui darà vita prioritariamente il programma “Invest in Lazio” e quale sarà la sua governance. Obiettivo di “Invest in Lazio” è quello di lavorare in modo sistematico per contribuire a prevenire possibili future crisi aziendali o fenomeni di delocalizzazione e per tutelare le attività produttive e i livelli di occupazione, oltre ad attrarre investimenti verso il territorio regionale e favorire la sua reindustrializzazione. Lo strumento è inoltre stato pensato per intervenire in modo veloce per contrastare le difficoltà del mercato del lavoro innescate dalla pandemia.

Per l’assessore Di Berardino “troppo spesso siamo chiamati a intervenire in situazioni di crisi avviate. Soprattutto in questo momento storico, invece, è fondamentale intervenire in tempo utile prima della crisi conclamata e mettendo a disposizione delle aziende in difficoltà tutti gli strumenti utili per rimanere competitive sul mercato e salvaguardare i posti di lavoro. Grazie alla nuova struttura, potranno essere gestite in modo più organico le politiche del lavoro e dello sviluppo, mettendo a sistema tutti gli strumenti per la tenuta occupazionale e la crescita. Per la fase della ripartenza sono molte le misure messe in campo, a cominciare dal Piano delle Politiche attive dedicato a sostegno dell'occupazione delle categorie più fragili e delle imprese in difficoltà. Queste misure dovranno essere messe a sistema e in grado di creare una 'rete di tenuta' in caso di bisogno. Anche per questo la stretta sinergia tra assessorati costituisce un elemento strategico. I dati degli ultimi anni testimoniamo la ripresa economica nella nostra Regione ma non ci possiamo accontentare e vogliamo fare di più, sfruttando ogni occasione e potenzialità per consolidare i risultati ottenuti e continuare a crescere”.

“Manteniamo un impegno preso – ha dichiarato l’assessore Orneli – _quello di strutturare l’azione a sostegno dell’attrazione degli investimenti, mettendo a sistema gli strumenti che la Regione ha messo in campo e che si arricchiranno di nuove misure a valere sulla nuova programmazione.” “Abbiamo voluto dare un carattere condiviso alla governance di queste misure, coinvolgendo le parti sociali, l’Impresa e il Lavoro, consapevoli che la sfida per un territorio come il Lazio, che ha le carte in regola per essere una destinazione di rilievo nell'economia globale di oggi, è quella di radicare sempre di più attività produttive ad alto valore aggiunto, frutto di innovazione tecnologica e lavoro di qualità”, ha concluso.

“Invest in Lazio – ha aggiunto il vicepresidente Leodori – è un programma strutturato, con target precisi e strategie condivise e con una governance fortemente operativa. Il nostro obiettivo è quello di lavorare su tutto il territorio al fine di prevenire crisi aziendali o fenomeni, fin troppo frequenti, di delocalizzazione, promuovere occupazione e come sempre attirare nuovi investimenti, con un occhio rivolto a quelle aree del Lazio che più di altre hanno sofferto la crisi economica di questi mesi. È un programma con il quale vogliamo offrire maggiore visibilità, anche a livello internazionale, a una Regione, la nostra, con grandi potenzialità, con un tessuto economico e imprenditoriale sano e vivace e in grado di raccogliere qualsiasi sfida. In questa fase di ripartenza dobbiamo mettere le nostre aziende nelle condizioni di tornare a correre e provvedimenti come questi sono certamente di grande aiuto”.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604