L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Il Padre Abate e l'Incoronazione, Di Mambro: ecco perché Cassino non può prescindere dall'Abbazia

Dallo studioso e storico locale Benedetto Di Mambro riceviamo e volentieri pubblichiamo.

Si torna a parlare del rapporto fra l’Abbazia di Montecassino e la città di Cassino. E’ cosa buona. Lodevole iniziativa. Mi sono piaciute moltissimo, a proposito, le parole espresse su questo quotidiano dall’on. Anna Teresa Formisano. Mi piacerebbe vedere tanta vèrve anche nell’azione del Sindaco Salera e della sua Giunta. Mi spiace vedere quante poche firme stia raccogliendo la petizione in merito a soli particolari momenti di presenza dell’Abate di Montecassino in Città, fra la sua gente: Santa Messa e Incoronazione nel giorno dell’Assunta.

Non si vuole il ritorno all’Antico ma non possiamo sottacere proprio l’Antico. Distrutte Casinum e il Castrum Sancti Petri la città, che diventerà Cassino, fu fondata proprio da un Abate di Montecassino nel IX secolo: l’abate Bertario che le dette il nome di Eulogimenopoli (Città di San Benedetto). Distrutta dai Saraceni, fu ricostruita, abbarbicata attorno al Colle Ianulo, nel secolo successivo dall’Abate Aligerno che le dette il nome di San Germano. La nuova città divenne il Centro Amministrativo della Terra di San Benedetto con uomini di Governo guidati dall’Abate.

La famosa pace fra papa Gregorio IX e l’imperatore svevo Federico II fu firmata il 23 luglio 1230 proprio a San Germano e ridette all’abbazia di Montecassino le sue prerogative. La città di San Germano divenne Cassino, a ricordo della fulgida Casinum romana, il 23 maggio 1863. Montecassino divenne rifugio dei cassinesi durante i bombardamenti del 1944 e l’Abate il padre che li accolse.

Tutta la storia di Cassino è strettamente legata a Montecassino ed ai suoi Abati. Nulla da togliere alla nuova Diocesi. Ridare, però, almeno la presenza cristiana dell’Abate di Montecassino in Città in occasione della Santa Messa e dell’Incoronazione in onore dell’Assunta.

Benedetto Di Mambro

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604