L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Formia, dopo la denuncia dell'ex sindaco Villa sugli sversamenti fognari, interviene Confconsumatori

La Confconsumatori Latina a seguito della notizia uscita sui social network e mezzi di stampa della gravissima questione dei presunti sversamenti fognari nel rio Fresco nel comune di Formia, in corrispondenza della piazza Risorgimento, ha indirizzato una richiesta di chiarimenti al Commissario Straordinario del Comune, alla società Acqualatina, alla STO, al Presidente della Provincia e al Prefetto di Latina.

 

"La questione è stata denunciata da cittadini e associazioni, nonché dall’ex Sindaco Paola Villa, con evidenze fotografiche della problematica.

Successivamente il Gestore Acqualatina, a seguito di sopralluogo avrebbe verificato l’assenza di sversamenti fognari comunicando che la causa dei miasmi e cattivi odori sarebbe da ricercare altrove. Ancora è stato denunciato pubblicamente, sempre con corredo fotografico dall’ex Sindaco Paola Villa, l’avvenuta riparazione della rete fognaria a seguito dell’intervento del Gestore, riparazione che avrebbe di fatto certificato il presunto sversamento", sottolinea sempre Confconsumatori.

 

"Orbene la questione ci pare alquanto paradossale ma il solo dato attualmente certo è che sussiste una situazione di sversamento di liquami potenzialmente dannosa per i cittadini e per la loro salute pubblica le cui cause secondo il Gestore sono da ricercarsi altrove e per le quali sussiste uno specifico obbligo della Autorità Comunale nella persona del Commissario Straordinario p.t. di messa in sicurezza e tutela della salute pubblica. Proprio perché sia tutelata la salute pubblica e l’immagine della Città di Formia – afferma Franco Conte responsabile provinciale della Confconsumatori Latina - che abbiamo chiesto al Commissario Straordinario e alle altre autorità coinvolte di verificare quanto pubblicamente denunciato, di accertarne la veridicità e di individuare le eventuali responsabilità, nonché porre in essere, diremo a questo punto immediatamente e in maniera emergenziale, tutte le opere necessarie per cessare questo enorme danno ambientale".

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604