L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Il sindaco di Sant'Elia Fiumerapido, Roberto Angelosanto Il sindaco di Sant'Elia Fiumerapido, Roberto Angelosanto

Sant'Elia Fiumerapido,il sindaco Angelosanto: il punto su lavori e classi nell'ex casa dell'emigrante

“Il nuovo anno scolastico sta per iniziare e, per l’occasione, desidero rivolgere un caloroso saluto al Dirigente Scolastico, al corpo docente, al personale ATA, ma soprattutto agli studenti di tutte le scuole del nostro paese ed alle loro famiglie. Un anno che auspico per tutti in presenza perché credo fortemente che le giovani generazioni abbiano bisogno di normalità e di recuperare quella socialità che è parte integrante del percorso di crescita e formazione gli studenti. Questo è il nostro obiettivo primario, e per questo, sempre di concerto con l’autorità scolastica e nel rispetto delle reciproche competenze, ci siamo impegnati, e continueremo a farlo, affinché, possiate seguire le lezioni nelle aule, con le vostre classi e con i vostri insegnanti.” Lo scrive Roberto Angelosanto, sindaco di Sant’Elia Fiumerapido per la riapertura delle scuole.

"Diversi sono stati gli interventi realizzati su tutti gli edifici scolastici. Oltre alla ordinaria manutenzione, alla tinteggiatura e alla pulizia di numerose aule, alla sanificazione degli ambienti, sono state messe in campo tutte le risorse per portare a termine i lavori di completamento della scuola “Ferdinando Arpino” consentendo un ritorno all’aggregazione in spazi adeguati e sicuri per tutti i bambini della primaria capoluogo".

E proprio in nome della sicurezza e della salute dei bambini, la struttura situata nel quartiere 2000, non di proprietà comunale e che ospitava la materna “Guado Oliveto”, è stata chiusa e gli alunni trasferiti nei locali scolastici dell’ex casa dell’emigrante.

"La mia amministrazione ha compiuto una scelta politica chiara e responsabile. La struttura era obsoleta e non era più adatta per ospitare i nostri bambini. Per questo abbiamo scelto di spostarli in una struttura decisamente più sicura e che è stata oggetto di riqualificazione energetica ed ambientale lo scorso anno, a cura di questa amministrazione comunale. Ricordo che l’immobile che si appresta ad accogliere questi bambini è nato come scuola, per cui gli ambienti sono assolutamente consoni alle attività che vi si svolgeranno. Colgo inoltre l’occasione per ringraziare tutti quei genitori che, informati su tale spostamento, dopo un iniziale e, forse anche comprensibile, rimostranza, hanno colto le ragioni di tale scelta fatta in nome e per conto della salute dei propri figli.” Afferma il sindaco Angelosanto.

Ma il lavoro svolto non ha riguardato solo l’edilizia scolastica. Grande impegno è stato profuso nell’organizzazione di tutti i servizi necessari per il corretto avvio delle attività scolastiche. È stato infatti potenziato il servizio dei trasporti ed il servizio mensa partirà con netto anticipo rispetto ai precedenti anni.

“Abbiamo fortemente voluto, ed ottenuto, che il servizio mensa iniziasse il più presto possibile. Ed infatti, a partire dal 27 settembre, a sole due settimane dall’apertura delle scuole, per le materne e per le classi delle primarie che svolgono il tempo prolungato, sarà possibile usufruire della mensa scolastica”  ha dichiarato l’assessore alla pubblica istruzione Claudia Sofia, aggiungendo “Dopo la didattica a distanza e le numerose difficoltà che la scuola ha affrontato, era nostro preciso dovere collaborare con tutti gli interessati per consentire una ripresa in toto dell’attività scolastica. Auguro quindi a ciascuno di voi un buon anno scolastico.”

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604