L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Da destra, il neo segretario Nannini, l'uscente Zemblaku e il confermato presidente Bronzetti Da destra, il neo segretario Nannini, l'uscente Zemblaku e il confermato presidente Bronzetti

Frosinone, alla guida dei Giovani Socialisti ora c'è Jacopo Nannini

Jacopo Nannini è il nuovo segretario  del circolo dei Giovani Socialisti di Frosinone. E’ stato eletto nel congresso dell’organizzazione, svoltosi nella sede del Partito Socialista di Frosinone. Succede all’avvocato Mateo Zemblaku, a capo del circolo per oltre tre anni. Jacopo Nannini, 20 anni, studente di giurisprudenza alla Sapienza, è un volto noto della politica giovanile di Frosinone. Nel corso di questi, infatti, è stato protagonista e promotore di numerose battaglie, idee e progetti in qualità di segretario provinciale della Rete degli Studenti Medi, il primo movimento studentesco della provincia di Frosinone. Il suo impegno, ora, continua nell’organizzazione politica nel quale milita da ormai sei anni.

«Il prezioso lavoro che da anni svolgono i socialisti sul territorio -ha dichiarato Nannini a margine del congresso-  non si arresta, puntando a recuperare un ruolo sempre più centrale in un centro sinistra che deve tornare ad occuparsi delle condizioni sociali degli abitanti di questa provincia senza ipocrisie». Ha poi aggiunto: «Continueremo le nostre battaglie  rivendicando reali strategie occupazionali ed economiche per un territorio martoriato dalla disoccupazione giovanile e non, per un forte sviluppo infrastrutturale che permetta l'accesso ad una mobilità di qualità ai cittadini di ogni fascia sociale. Da socialisti vogliamo lottare per permettere un futuro ai tanti giovani della città e di tutta provincia, per impedire che questo territorio sia soltanto una terra di conquista dell'affarismo o il dormitorio di altre metropoli. Siamo in campo con il coraggio di chi non si vuole nascondere dietro il civismo o dietro enormi ambiguità, rivendichiamo l'essere  socialisti da sempre puntando a ricostruire un forte polo socialista come in tutti gli altri paesi avanzati d'Europa e del mondo. Siamo del centrosinistra senza dare lezioni di moralità a nessuno e senza volerne ricevere, pretendendo che si ritorni a parlare seriamente delle enormi difficoltà sociali di questa terra e non accettando chi confonde il pluralismo con la subalternità alle proprie scelte».

L’ex segretario Zemblaku, nel suo intervento, ha sottolineato l’importante contributo della Fgs sul tema delle politiche giovanile in questi anni: «In un periodo di smarrimento politico socio-culturale ed economico non è stato facile fare politica per i giovani. Nonostante questo e nonostante le difficoltà notorie del nostro territorio abbiamo portato avanti battaglie significative per le giovani generazioni. tra queste sicuramente quelle inerenti l'occupazione giovanile, l'aggregazione il disagio dei giovani la necessità di implementazione del trasporto pubblico locale su misura per i giovani e soprattutto il tema ambientale. I nostri interlocutori istituzionali del territorio non sempre hanno accettato il confronto e il dialogo. nonostante le difficoltà la federazione dei giovani socialisti di Frosinone ha continuato a crescere e a fare politica in modo serio responsabile e autorevole. ringrazio i compagni di lungo corso Simone campioni e il presidente Giancarlo bronzetti, per il costante e leale confronto supporto e dialogo. Ringrazio altresì il Partito Socialista di Frosinone sempre presente, anche in questa occasione. A Jacopo Nannini I miei migliori auguri di buon lavoro da segretario, consapevole che seguirà i temi sopra citati, anche ampliandoli, insieme alle ragazze e ai ragazzi della FGS in modo serio, preparato e coerente ma soprattutto nell'interesse delle giovani generazioni».

Nel corso del congresso è stato riconfermato Bronzetti quale presidente del circolo, che ha dichiarato: «Con molta soddisfazione dopo quasi un anno e mezzo difficile sull'intero territorio noto una crescita  costante nei giovani socialisti a Frosinone. Anni difficili questi passati ma guardo al futuro con fiducia perché ho notato negli sguardi dei nuovi compagni la voglia che mi ha spinto 7 anni fa a scegliere questa casa per esporre le mie idee e i miei disagi. Perché politica giovanile è questo "fare", senza troppe chiacchiere mettendosi in gioco per se stessi e per gli altri. Accetto di buon grado la ricandidatura come presidente, ringrazio quindi il compagno nonché  vicesegretario Mateo Zemblaku il segretario Gerardina Morelli e il responsabile organizzazione Simone Campioni per l'opportunità di continuare come presidente per garantire l'integritàe l'identità  che ci contraddistingue da ormai  più di 10 anni.  Con questo auguro un buon lavoro al nuovo circolo di Frosinone per le battaglie che ci aspetteranno. Avanti».

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604