L'Inchiesta Quotidiano OnLine
L'allenatore Grosso (foto da Frosinonecalcio.com) L'allenatore Grosso (foto da Frosinonecalcio.com)

Grosso avverte il Frosinone: attenti al Como, sarà difficile

Match day per il Frosinone che alle 18 affronterà in trasferta il Como. Ieri ha parlato in conferenza stampa l’allenatore giallazzurro, Fabio Grosso. Diversi i titoli forniti, a cominciare dalla negativa notizia giunta nel corso della rifinitura: «Purtroppo c’è stato Maiello che ha avvertito dolore al piede, dovuto ad una botta presa a Vicenza. Il dolore se lo è trascinato, ci ha giocato sabato scorso, avverte ancora fastidio. Vedremo come risolvere questa situazione». Scalda i motori Ricci per partire per la prima volta dal 1’ in mediana, anche se dovrebbe iniziare ancora dalla panchina. Facendo il punto sulla probabile formazione, il focus dei cronisti si è poi concentrato su un possibile impiego di Casasola e Cicerelli. Sull’argomento, il mister del Leone ha così risposto: «L’idea è quella di pensare una gara alla volta sapendo che poi ce ne sono tre. Il fatto di avere tanti ragazzi di qualità deve essere un vantaggio di partita in partita, possiamo iniziarla in un modo e finirla in un altro, determinandola con altri giocatori di altrettanta grande qualità. Cercherò, come ho fatto sempre, di provare a mettere giocatori più adatti alla gara, quelli che stanno meglio perché quando hai tanti calciatori a disposizione il fattore della scelta dipende dalla condizione dei singoli. Pensando una gara alla volta, di affrontare ogni partita come se fosse unica. Proveremo a seguire questo modello di applicazione a partire dalla gara di Como. Se non dovesse esserci Raffaele (Maiello, ndr) sicuramente cambierà qualcosa. Casasola e Ricci sono ragazzi arrivati da poco, mentre noi ci stiamo allenando dal 5 luglio. Non è certo una loro colpa non avere i 90’ nelle gambe, non hanno avuto la possibilità di immagazzinarli con il lavoro di preparazione. Sicuramente ora si stanno allenando benissimo e saranno utili nell’arco delle gare. Non ci saranno dal 1’, anche considerando i ruoli che occupano, ma sto iniziando a pensare anche a loro». Massima attenzione al Como: «E’ una squadra che ha giocatori importanti che arrivano da gare altrettanto importanti, non meritavano di perdere in casa con l’Ascoli. Sarà una partita difficile, d’altronde non si può pensare di giocare un campionato di Serie B con partite facili. Se ti presenti sottotono, alzi le probabilità di prendere gli schiaffi. E noi non abbiamo intenzione di prenderli, per questo ci dobbiamo presentare al massimo delle nostre possibilità, cercando di fare una grandissima partita per non avere nessun rimpianto alla fine».

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604