L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Campus "Sport in montagna", la splendida esperienza del Liceo di Ceccano

«La biodiversità, gli ecosistemi, la tutela delle aree naturali, l'acqua come bene comune, i cambiamenti climatici, le norme di sicurezza in montagna...Sono solo alcuni degli argomenti trattati con i nostri studenti durante le attività del Campus "Sport in Montagna" che si è svolto dal 5 al 9 settembre nel Parco Nazionale d'Abruzzo». A descrivere la brillante iniziativa è il professore Fabio Langiu. 

 

Il docente, responsabile del progetto, documenta che  «tra un Trekking e una lezione di arrampicata o equitazione, i ragazzi hanno avuto la possibilità di entrare in contatto con la Montagna nelle sue mille sfaccettature: occasione per fare sport sano in ambiente naturale, ma anche Paradiso da scoprire, amare proteggere. Il piacere di riscoprire la bellezza dello stare insieme, pur nel rispetto delle norme anti Covid, ha fatto il resto creando un clima produttivo di crescita personale ed approfondimento culturale. Noi docenti  - conclude - non possiamo che essere soddisfatti per il lavoro svolto e grati nei confronti della Regione Lazio per aver finanziato il Soggiorno estivo con un apposito bando a favore delle scuole».

 

Ed ecco alcuni commenti raccolti tra gli studenti: 

«Quando il Liceo ci offre delle esperienze irripetibili come questa, noi alunni siamo sempre in prima fila per partire...

6 giorni immersi nel verde del Parco Nazionale d'Abruzzo, tra cavalli, scalate, trekking ma anche tanto divertimento. Questa è stata la settimana trascorsa a Pescasseroli, a due passi da casa, che ci ha regalato tante nuove emozioni e amicizie. Alla sera arrivavamo stremati, ma comunque riuscivamo sempre a trovare le forze per ballare e scatenarci... anche con i Prof! E anche se il difficile periodo che ancora stiamo attraversando, ci ha remato un po’ contro, siamo stati comunque in grado di socializzare e stare bene... INSIEME! Ma solamente grazie al sostegno e all’aiuto dei professori, che ci hanno accompagnato durante questa fantastica avventura. Queste sono le esperienze che può regalare il Liceo di Ceccano!»

Silvia Porretta, classe Quarta A         

 

«Prima di partire per questa settimana nelle montagne del parco nazionale d'Abruzzo ero un po' titubante, devo ammetterlo, non sapevo bene a cosa andavo incontro. Ma ogni occasione è buona per fare nuove amicizie e nuove esperienze. Questo e anche la sicurezza di un'organizzazione eccezionale da parte del nostro liceo mi hanno dato la grinta per partire. Appena salito su quel pullman, sentivo già che ne sarebbe davvero valsa la pena, è bastato guardarmi intorno.
Da lì in poi è stato tutto un'avventura, piena di nuove conoscenze e divertimento ma soprattutto piena di informazioni da apprendere sul territorio e riguardanti le tante attività proposte come: passeggiate a cavallo, mountain bike, scalate e soprattutto i trekking guidati nelle vicinanze di Pescasseroli, completamente immersi nella natura. La sera, anche se stremati dalle tante attività e le tante camminate, avevamo comunque la forza di divertirci, sempre in sicurezza, con balli di gruppo e karaoke, con la partecipazione anche dei professori, che ci hanno accompagnato e aiutato al meglio in ogni occasione in queste giornate.
La cosa più affascinante di questa esperienza è stato poter staccare da tutto: niente connessione, niente distrazioni,  catapultati in una realtà  completamente diversa e del tutto insolita per noi ragazzi, abituati alla routine della vita di di paese o  di città. È stato molto interessante, inoltre, scoprire quanto siano belli i posti anche a pochi passi dalla nostra città, ciò fa capire che non serve allontanarsi troppo per trovare meraviglie come quelle esplorate lì, in Abruzzo, non serve uscire fuori dall'Italia, tanti posti a noi sconosciuti sono sotto i nostri occhi e a pochi chilometri da casa, ma noi non ce ne accorgiamo. 
Questo è quello che ho appreso e che i professori e le splendide giornate passate lì mi hanno trasmesso. Credo anche che questa bellissima esperienza abbia dato a tutti noi la carica e la forza di ripartire come un tempo, e non farci abbattere e scoraggiare dalle difficoltà e dagli ostacoli di fronte ai quali questa pandemia ci ha messo».

                                                                                                                                                                                                                 Giulio Panfili, classe Terza A   

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604