L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Indagine “Acquanera”, ispezione in atto al depuratore consortile di Villa Santa Lucia

Depuratore consortile di Villa Santa Lucia: proprio in questi minuti è in corso un'ispezione dei luoghi con attività di campionamento delle acque per verificare la funzionalità dell'impianto. Sono presenti il Pm Emanuele De Franco ed un consulente tecnico, insieme ai carabinieri Forestali, diretti sul posto dal tenente colonnello Vitantonio Masi, i tecnici dell'Arpa Lazio, l'amministratore giudiziario del depuratore e gli avvocati Sandro Salera, Paolo Marandola, Domenico Marzi e Davide Rossi che assistono alcuni degli indagati. Un sopralluogo voluto dal Pm che ha coordinato le indagini e l'esito dell'operazione “Acquanera” che, esattamente una settimana fa, ha visto eseguire 5 misure cautelari. Gli indagati, complessivamente, sono 9. 

Agli arresti domiciliari si trovano Riccardo Bianchi (amministratore delegato della società AeA Spa ed ex presidente di Federlazio di Rieti), Roberto Orasi (responsabile impiantistico della società AeA Spa) e Amedeo Rota (responsabile degli impianti Cosilam gestiti dalla società AeA). Obbligo di dimora per l’ex project manager di AeA Laura Paesano e divieto di dimora per l’ex responsabile dell’impianto di depurazione “Cosilam” Jessica Bartolucci. Entrambe devono presentarsi alla polizia giudiziaria tutti i giorni tra le 15 e le 16.  Ieri si sono tenuti gli interrogatori di garanzia: ad eccezione di Bartolomucci, assistita dagli avvocati Gianluca Giannichedda e Piero D'Orio, gli altri quattro hanno risposto alle domande del Gip Vittoria Sodani che ha emesso l'ordinanza.

 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604