L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Cantieristica navale, la Francia appioppa fregate alla Grecia, Fincantieri con Msc imposta "Explora II"

Mentre la Francia si consola per la mancata vendita di sottomarini all'Australia appioppando le sue fregate alla Grecia, Fincantieri si occupa prioritariamente di navi da crociera. Si è svolto a Castellammare di Stabia il taglio della lamiera di "Explora II", la seconda di quattro navi da crociera di lusso di nuova concezione che Fincantieri sta costruendo per "Explora Journeys", nuovo brand di lusso di MSC Cruises. L'ordine per questa classe di navi, annunciato nel 2018, ha un valore complessivo di oltre 2 miliardi di euro. "Explora I" è in costruzione a Monfalcone, mentre "Explora II" sarà realizzata a Sestri Ponente, con consegne previste rispettivamente nel 2023 e 2024.

Erano presenti, tra gli altri, Pierfrancesco Vago, Executive Chairman di MSC, Michael Ungerer, CEO di Explora Journeys CEO, e Luigi Matarazzo, Direttore Generale della Divisione Navi Mercantili di Fincantieri. Le unità avranno una stazza lorda di circa 64.000 tonnellate e saranno dotate delle più recenti tecnologie disponibili. Con 461 suite, saranno caratterizzate da un design altamente innovativo, anche sotto il profilo del comfort e del relax dei passeggeri.

Con queste quattro unità, la partnership tra Fincantieri ed MSC Cruises ha raggiunto, ad oggi, otto navi: "MSC Seaside" e "MSC Seaview", consegnate nel 2017 e nel 2018, e le 2 navi classe Seaside Evo: la prima, "MSC Seashore", consegnata a luglio, mentre la sua gemella, "MSC Seascape", entrerà in servizio l'anno prossimo.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604