L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Re David e De Palma subito dopo l'incontro Re David e De Palma subito dopo l'incontro

Tavolo Stellantis al Mise, Fiom Cgil: incontro negativo, serve un piano straordinario

Tavolo Stellantis al Mise, Francesca Re David, segretaria generale Fiom-Cgil e Michele De Palma, segretario nazionale Fiom-Cgil e responsabile automotive danno un giudizio negativo dell'incontro tenuto stasera dal governo con i sindacati e l'azienda. «Incontro negativo, il Governo intervenga con un piano straordinario altrimenti metteremo in campo iniziative con i metalmeccanici del settore. L’azienda ha affrontato due punti: le difficoltà nel medio periodo generato dalla crisi dei semiconduttori e il “consolidamento” del polo torinese con lo spostamento di montaggio e verniciatura a Mirafiori da Grugliasco.

Stellantis ha annunciato che a Mirafiori è confermata la 500 Bev e la piattaforma dei modelli Maserati e che continuerà il confronto step by step con Governo e sindacati. La Fiom ha un giudizio negativo dell’incontro per la mancanza di un piano strategico per i lavoratori e ha chiesto di cambiare il metodo del confronto: non è accettabile incontrarsi per essere informati delle scelte aziendali stabilimento per stabilimento. Chiediamo al Governo un confronto con Stellantis sul piano industriale nazionale garantendo l’occupazione e il pieno utilizzo degli impianti a partire dalla missione degli enti centrali fino all’assemblaggio.

Per il polo torinese sono necessari investimenti per il modello mass market, oltre la 500 Bev e la piattaforma Maserati. Non condividiamo la decisione dell’azienda di procedere ad un accorpamento e spostamento delle maestranze senza una vera missione produttiva. Permangono i problemi a cui l’azienda non dà risposte se non quelle già disponibili: la conferma del Tonale e del Grecale; il futuro degli stabilimenti di motori, delle meccaniche e di assemblaggio non ha trovato riscontro, se non la certezza della cassa integrazione anche per il prossimo anno.

La Fiom valuta positivamente l’apertura del Ministro del Lavoro sulla cassa integrazione per la transizione industriale che serva a tutelare l’occupazione e a lavorare per la formazione nel cambiamento. Il sindacato riunirà domani il coordinamento dei delegati del gruppo per discutere e decidere le iniziative da adottare per aprire un vero confronto con il Governo e avere garanzie occupazionale per i lavoratori di Stellantis e di tutto il settore».

 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604