L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Renato Mazzoncini, amministratore delegato di A2A Renato Mazzoncini, amministratore delegato di A2A

A2A, patto di sindacato allargato ai piccoli investitori. La prima multiutility italiana con interessi in provincia

Un patto di sindacato 'allargato' ai piccoli per governare la A2A del futuro. E' questo il possibile percorso, immaginato sul mercato, per la governance della prima multiutility italiana dopo che, nei giorni scorsi, l'assemblea straordinaria ha deliberato la fusione con Lgh, le cui amministrazioni socie (Lodi, Pavia, Crema, Cremona e Rovato) riceveranno in dote complessivamente il 2,75% della stessa A2A. Lo si apprende da un take de Il Sole 24 Ore Radiocor Plus.

Ad oggi, va ricordato, il controllo di A2A e' saldamente nelle mani di Milano e di Brescia che controllano con quote paritetiche il 50% piu' due azioni e sono legate da un patto di sindacato sul 42% del capitale che scadra' nel gennaio 2023. Tuttavia, numeri e partecipazioni alla mano, ci sarebbe un ulteriore fetta di capitale pubblico che potrebbe confluire nell'attuale patto. Solo uno scenario, per il momento, che peraltro dipende da numerose variabili".

A2A ha interessi anche in provincia di Frosinone perché a inizio gennaio ha annunciato la sigla di un accordo per acquisire il 27,7% del capitale di Saxa Gres spa,  gruppo  con  sede  ad  Anagni che ha sviluppato un processo industriale in grado di trasformare i residui di inceneritore nella produzione di piastrelle di gres porcellanato spessorato per interni ed esterni.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

a2a

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604