L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Formia al ballottaggio, La Mura: assurdo trasferire gli scolari di Castellone in alcuni container

Se eletto sindaco di Formia al termine del ballottaggio del 17 e 18 ottobre prossimi, il candidato Amato La Mura è pronto ad individuare un’adeguate e corretta soluzione ad un’autentica emergenza di cui saranno vittime nei prossimi mesi i bambini residenti nel quartiere di Castellone e frequentanti   il plesso della scuola elementare di Rialto. Il dottor La Mura definisce “assurda” la soluzione di smembra alcuni classi di questa scuola elementare destinataria di importanti finanziamenti per la sua riqualificazione grazie all’intervento dell’ultima amministrazione di centro sinistra e di allocarle parte preso la scuola media “Dante Alighieri” e parte in piazza S.Erasmo in Colle dove saranno sistemati, sino alla conclusione dell’anno scolastico appena iniziato, alcuni…container

“E’ assurdo il luogo scelto dalla gestione commissariale del Comune per diverse ragioni- osserva il candidato sindaco Amato La Mura – Innanzitutto per essere contiguo con il Centro di Salute Mentale e poi per la decisione di sottrarre 20 posti auto di un parcheggio che ospita 54 stalli. I bambini che saranno delocalizzati correranno il rischio di trovarsi all’interno di un luogo scarsamente protetto e, dunque, doppiamente a rischio”.

Il Ministero dell’Istruzione lo scorso 6 agosto ha assegnato al comune di Formia ben 350mila euro per far fronte a questa nuova, precaria e disagevole situazione logistica. Per il candidato a sindaco La Mura l’intera situazione andava gestita diversamente: “Grazie a questi fondi si potevano pensare tante cose per assicurare ai bambini, già disagiati per la perdita della loro scuola di riferimento, un inizio ed un proseguo delle attività didattiche in serenità e in sicurezza. E’ stato deciso invece –  aggiunge il dottor La Mura - di utilizzare queste risorse  per il noleggio delle strutture mobili. La soluzione da perseguire sarebbe dovuta essere un’altra magari formalizzando contratti di affitto per beneficiare di locali idonei a questa fascia di età".

"E’ stata purtroppo operata una scelta miope ed inadeguata per i bambini e per un quartiere che vive già sulla sua pelle la carenza cronica di posti auto per le abitazioni e le attività commerciali. Mi impegno a rivedere questa situazione – conclude il candidato sindaco della coalizione di “Difendiamo Formia” - quanto meno per la collocazione di queste strutture, nel rispetto della dignità di questi bambini, delle loro famiglie e dell’intero quartiere”.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604