L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Il sindaco Domenico Urbano Il sindaco Domenico Urbano

Broccostella, verso il rinnovo complessivo della toponomastica: ben 54 le nuove intitolazioni

L’Amministrazione Comunale di Broccostella guidata dal Sindaco ing. Domenico Urbano, dopo un lungo e complesso lavoro di studio e ricerca sta ultimando un importante progetto che andrà a rinnovare completamente la toponomastica della Paese. Dopo aver ottenuto l’autorizzazione della Prefettura di Frosinone, acquisiti i pareri dei Ministeri competenti, la cittadina di Broccostella passerà dalle attuali 53 denominazioni alle 107 previste in progetto delle quali 54 di nuova intitolazione, 15 strade non modificate nel nome ma nel tratto di estensione e 38 invariate e a breve tutti gli immobili residenziali, commerciali, industriali, artigianali etc., avranno una nuova targa in materiale ceramico, munita dello stemma del Comune, con l’indicazione del numero civico assegnato e della denominazione della relativa strada. 

“Il progetto, denominato “Nuova Toponomastica-Onomastica 2017-2020 “”, - spiegano il sindaco Domenico Urbano e il consigliere delegato Luciano Parravano - segue gli obblighi dettati dalla L. n. 1228 del 24/12/1954 e dal D.P.R. n. 223 del 30/05/1989 inerenti, appunto, l’Ordinamento delle Anagrafi della Popolazione ed il loro regolamento di applicazione. Questo importantissimo progetto, avviato nel 2017 con la precedente amministrazione Cippitelli e quindi condiviso tra attuali e precedenti amministratori, è stato portato avanti con impegno ed oggi siamo in dirittura d’arrivo”. 

“La decisione di procedere ad un aggiornamento della toponomastica – onomastica del Comune di Broccostella è derivata, fondamentalmente, dalla necessità scaturita da un nuovo assetto urbanistico, di notevole entità, quale conseguenza, ma non solo, della legge 47/85 e dell’approvazione, nel 1989, del P.R.G. e dei Piani Attuativi. Il paese è passato da meno di 2000 abitanti negli anni ’80 agli attuali oltre 2.700. 

Tali sviluppi urbanistici, soprattutto nell’ambito dell’edilizia di tipo residenziale, hanno comportato la nascita di nuove strade e aree di circolazione, per le quali non c’è stato un corrispondente adeguamento della toponomastica. Pertanto, nel corso degli anni, la toponomastica è stata adattata alla continua e dinamica crescita del paese, soprattutto per le finalità del servizio anagrafe e Stato Civile, seguendo un criterio sicuramente logico e opportuno, ma che, comunque, ha finito per comportare una serie di disagi soprattutto con riferimento alla garanzia delle condizioni di sicurezza per i mezzi di soccorso, alla difficoltà nell’assegnazione di una adeguata numerazione civica, alla confusione generata da tali carenze nella ricerca degli indirizzi da parte di operatori economici, enti etc., alla mancanza di riferimenti oggettivi nell’individuazione di diversi tratti di strade. 

Il progetto della “Nuova toponomastica – onomastica 2017-2020” del paese è stato sviluppato secondo i seguenti criteri e finalità: 

• Tutelare la tradizione toponomastica cittadina, curando che le nuove denominazioni rispettino l’identità culturale, civile, antica e moderna; 

• Favorire il mantenimento di toponimi tradizionali o formatosi per tradizione orale nell’ambito di zone territorialmente ben definite, sulla base, comunque, di prove documentali e testimoniali; 

• Eliminare situazioni di strade che iniziano e/o finiscono lungo i tratti della stessa strada senza nessun riferimento oggettivo; 

• Garantire una adeguata numerazione civica che sia funzionale anche per futuri ulteriori sviluppi del paese; 

• Consentire un adeguato allineamento tra banche dati della pubblica amministrazione; 

• Favorire le condizioni di sicurezza adeguate per i mezzi di soccorso e di pubblica utilità; 

• Riorganizzare, conseguentemente, la segnaletica stradale; 

Sulla base di tali criteri e finalità è stata condotta una approfondita ricerca storica di diverso materiale disponibile ed in particolare prendendo spunto dalle mappe catastali canapine, risalenti al 1890 e relative all’atlante del Comune di Brocco, nelle quali sono riportati tutti i nomi storici delle strade dell’epoca e carpendo tutte le possibili indicazioni in materia riportate nel volume di Giovanni Musolino del 1997, “Broccostella – Storia Civile e Religiosa”. A mero titolo di esempio, tra le nuove intitolazioni, avremo “Via delle Fornaci” zona del paese nella quale in passato vi era la presenza di fornaci utilizzate per la lavorazione della terracotta, “Via Quartorosso” per la presenza in tale zona, testimoniata nel tempo dai nostri avi, di una terra dal particolare colore rosso e poi ancora Via Colle degli ulivi, Via Colle Sicoli, Via Campogrande, Via delle Cannavine, Largo Villastella, Via Malizia etc. 

È stato deciso, altresì, di intitolare una strada del centro storicodi Brocco Alto al Santo Patrono, San Michele Arcangelo, al nostro illustre concittadino, il tenore e collezionista Evan Gorga, al nostro fiume Fibreno, ad un benefattore del Paese Ernesto Tronconi. In particolare, due traverse del centro città saranno intitolate in onore e alla memoria dei magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e a Luigi Einaudi, legato a Broccostella per essere stato il Presidente della Repubblica che il 26 aprile 1954 firmò il decreto per assegnare il nome “Broccostella” al nostro paese. 

Una volta individuati i nomi delle strade, delle piazze etc., si è proceduto all’affidamento, alla ditta specializzata Unisel, dell’espletamento della delicata fase di censimento di tutti gli immobili cui assegnare, con opportuni criteri, la nuova numerazione civica in relazione alla denominazione della strada, il tutto con la consueta fattiva collaborazione dell’Ufficio tecnico e dell’Anagrafe comunale. Lo scorso 24 aprile 2021, giorno in cui è stata acquisita l’autorizzazione al progetto da Sua Eccellenza il Prefetto, ha sancito l’inizio delle attività della seconda fase, consistente nella fornitura e posa in opera delle targhe della nuova numerazione civica. Saranno uguali per tutto il paese. Si tratta di una tavoletta in ceramica riportante lo stemma del Comune, il numero civico assegnato e il nome della strada. A riguardo alcuni giorni fa è stata inviata una nota informativa a tutti i nuclei familiari, circa mille, e pubblicizzato il tutto sul sito del Comune e sulla pagina facebook istituzionale. A breve la ditta Unisel darà il via alla rimozione dei vecchi numeri e alla posa in opera dei nuovi. Una volta terminata questa fase, nei prossimi mesi, si passerà alla terza fase che è quella relativa all’installazione della nuova segnaletica stradale verticale. A conclusione del progetto l’intero nuovo stradario verrà inviato a tutti gli Enti preposti. In un successivo avviso alla cittadinanza verrà comunicata l’entrata in vigore della nuova toponomastica”. 

“Siamo orgogliosi del lavoro fatto – aggiunge il sindaco Domenico Urbano – un lavoro sistematico, lungo e complesso che, dopo un periodo transitorio di assestamento, condurrà ad innumerevoli vantaggi soprattutto in termini di servizi e sicurezza per i cittadini. Torno a rassicurare la cittadinanza – aggiunge il sindaco -: la prossima imminente posa in opera dei numeri civici non comporterà, al momento, alcun tipo di variazione alla residenza o attività o altro e quindi ai relativi documenti. Sarà cura dell’Ente, con una nuova comunicazione, avvisare opportunamente dell’entrata in vigore della nuova onomastica e toponomastica. Tutte le spese relative alla fornitura e messa in opera dei numeri civici sono a totale carico del Comune. Il personale della ditta incaricata sarà munito di tesserino di riconoscimento e allo stesso non sono dovute, in nessun caso, somme di denaro”. 

Il consigliere delegato Luciano Parravano e l’Ufficio Anagrafe sono a disposizione, negli orari di apertura al pubblico, per eventuali chiarimenti e informazioni. 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604