L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Stazione Ferentino-Supino, danneggiate auto di pendolari. Gn e Laga Giovani: urge sorveglianza

Gli atti vandalici presso l'area esterna della  stazione Ferentino-Supino tornano ad essere protagonisti della cronoca locale. Nelle ultime settimane infatti sono state danneggiate diverse auto di numerosi pendolari, in paricolar modo l’ultimo episodio avvenuto pochi giorni fa, ha lasciato attonita tutta la comunità e infiammato le pagine social. Un pendolare ha infatti ritrovato la propria auto con i vetri rotti, del pietrisco nei dintorni dell'autovettura e numerosi pezzi di vetro sparsi per il parcheggio.

Il commento di Angelisanti e  Fontecchia esponenti ferentinati di Gioventù Nazionale e della Lega Giovani: «Come rappresentanti Lega Giovani e Gioventù Nazionale Ferentino abbiamo notato a malincuore che dal 2018 la situazione della stazione Ferentino-Supino non sia mutata, anzi in maniera sempre più frequentemente si sono riproposti problemi ben noti a tutta la comunità gigliata, che nonistante le infinite segnalazioni continuano a perdurare congiuntamente all'assiduità e gravità dei casi di danneggiamento, a ciò si aggiungono nella suddetta zona la presenza di numerosi malintenzionati che si agirano al di fuori della stazione con i più loschi intenti. 

"Risulta evidente che un sistema di videosorveglianza e di vigilanza sia la soluzione migliore; perché dopo mesi di promesse e di "buona volontà” più volte rimarcata dalla giunta Pompeo in consiglio comunale, c'è necessità di passare ai fatti tutelando effettivamente la zona sempre più abbandonata a sé stessa. Una zona così importante anche dal punto di vista turistico-culturale visto che diversi turisti usufruiscono di quest'ultima per venire a visitare la nostra città. Invitiamo pertanto l’amministrazione Pompeo ad adoperarsi per mettere realmente in sicurezza, l’area esterna alla stazione ferroviaria affinché nessuno in particolare le decine di lavoratori che fanno enormi sacrifici per portare avanti le proprie famiglie non abbiano più “sorprese” così amare.》

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604