L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Finiello in azione Finiello in azione

Pugilato, Finiello è pronto: al via la missione inglese, in palio il titolo intercontinentale

Sabato prossimo 27 novembre per il pugile pontecorvese di origine salernitane, Vincenzo Finiello, è arrivato il fatidico e sospirato momento di contendere, dopo l’inaspettato rinvio dello scorso  23 ottobre, il titolo Intercontinentale dei pesi leggeri IBO all’afghano naturalizzato inglese Hamed Ghaz nell’accogliente Forge Arena di Sheffield (Inghilterra). Già dal primo momento il promoter inglese Dennis Hobson è stato abbastanza titubante prima di sottoscrivere l’impegno contrattuale, ben conscio delle molteplici insidie rappresentate dalle evidenti caratteristiche pugilistiche di Finiello ritenuto un antagonista poco adatto per garantire al suo pupillo di conservare immacolato il prestigioso palmares con ben diciassette consecutive vittorie anche se di fatto con soli due match vinti per Ko. Gli enormi progressi fisici e mentali palesati da Vincenzo Finiello in particolar modo nel corso degli ultimi match lasciano ben sperare in una prestigiosa affermazione lontano dalle mura amiche perché sicuramente punterà molto sulla tecnica, abilità, saggezza e soprattutto in virtù del forte convincimento di non lasciarsi condizionare dall’ambiente infuocato del tifo inglese.

Vincenzo Finiello
Vincenzo Finiello

Finiello e tutto lo staff hanno curato con molta attenzione soprattutto la velocità e i movimenti sul tronco con i repentini rientri che dovranno dare quella giusta consistenza e mettere l’ avversario in condizioni di replicare solo di rimessa e non con la sua preferita corta distanza. Insomma le premesse per riportare in patria questo prestigioso titolo Intercontinentale dei pesi leggeri IBO ci sono tutte e  “Black Cat” Vincenzo Finiello nonostante i suoi trentasette anni e una carriera altalenante  è apparso rinato, rigenerato, uomo maturo, sicuramente più vero e più determinato di quando inseguiva chimere giovanili; oggi è completamente immerso in una nuova realtà sportiva ed esistenziale supportato e guidato con passione e competenza dai suoi fidati maestri Giuseppe Tucciarone e Stefano Soccodato e dal suo procuratore Armando De Clemente che rappresenta sempre più un punto di riferimento per la boxe abruzzese e buona parte di tutto il movimento pugilistico ciociaro. Il Team “Black Cat”, espressione sinergica delle palestre Gs Training  Cassino del “mago dei titoli” Tucciarone, della Luigi Quadrini di Castelliri del binomio Raimondo Scala - Fabio Campoli e della Boxe Sora del maestro Stefano Soccodato, era da molto tempo in attesa di poter cogliere una prestigiosa opportunità come questa in modo particolare dopo la sospirata conquista del titolo italiano della categoria, tentata in precedenza in tre occasioni fuori casa e meritatamente arrivata al quarto tentativo contro il coriaceo Luca Maccaroni il  28 agosto del 2020 presso il PalaPolsinelli di Sora. Gli enormi progressi evidenziati in maniera esponenziale anche nell’ultimo match contro l’esperto Cantillano hanno un valore determinante soprattutto per  questa avventura in terra inglese. La preparazione atletica, fisica e mentale  è stata un perfetto connubio sia nella scelta degli ottimi sparring che nella meticolosa osservanza dell’aspetto nutrizionale con la preziosa collaborazione  del dott. Antonio Lanni noto nutraceutico sportivo e nella giusta carica mentale degli eccellenti preparatori e maestri che non hanno tralasciato alcun particolare. Nella conferenza stampa tenutasi prima del momentaneo rinvio nella sala consiliare del comune di Sora al cospetto degli sponsor “Il Farmacista” di Cassino e Piedimonte S. Germano, l’impresa “Soccodato Costruzioni”, l’Enoteca Jazz Inn e la Flexi Ligner che con la Dental Global Market hanno preparato per l’occasione un  paradenti speciale, è stato ribadito a più voci l’eccellente stato di forma di Vincenzo Finiello e le reali possibilità di una prestigiosa vittoria.

Finiello in azione
Finiello in azione

Il pugile molto pacato e tranquillo ci ha dichiarato: «Sono molto fiducioso delle mie enormi potenzialità e darò il massimo per ripagare dell’amorevole attenzione i miei maestri, i miei sponsor e il mio esperto procuratore De Clemente che ha curato la lunga ed estenuante trattativa per darmi questa grande possibilità di coronare al meglio la mia lunga carriera pugilistica. La mia volontà è quella di proseguire nel mondo della boxe perché attraverso questa stupenda disciplina ho potuto vivere una irripetibile avventura e, anche se ho sacrificato la mia gioventù, sono molto soddisfatto  di  aver realizzato dei sogni  e vissuto delle emozioni straordinarie che solo la “noble art” può riservare. Inseguo con tutta la grinta e determinazione possibile questo successo perché ho ancora voglia di boxe e la sola idea di non lasciare una traccia importante mi tormenta moltissimo. Voglio dare tutto me stesso anche per i tanti ragazzi che sulla mia scia frequentano la palestra “Boxe Sora” dove si avvertono ogni volta sensazioni indescrivibili, difficili da raccontare e dove la fatica, il sudore, gli incoraggiamenti del maestro e le tante altre impercettibili situazioni alla fine ti appagano di tutto e ti ripagano dei tanti sacrifici fatti con smisurato orgoglio e incontenibile fierezza». Il grande entusiasmo di Finiello per questo suo importante crocevia sportivo ci lascia fiduciosi per un positivo risultato, anche se il suo avversario  Hamed Ghaz soprannominato “Hurricane” nell’ultimo incontro disputato ha palesato una freschezza atletica notevole demolendo in solo tre round il quotato Liam Shinkwin; ma la bellezza della boxe è questa, con le sue imprevedibilità, il suo misterioso fascino, le sue dinamiche, sempre eterna ed unica nel tempo nonostante le crisi, i declini e le sconsiderate denigrazioni. Ma per Vincenzo Finiello sarà ancor di più un inno alla vita e un cantico alla giovinezza.  La manifestazione sarà interamente trasmessa in diretta sul  canale Fightzone (nuovo canale YouTube).

Luigi Capogna

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604