L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Fabio Grosso (foto da Frosinonecalcio.com) Fabio Grosso (foto da Frosinonecalcio.com)

Frosinone-Pordenone, Grosso: «Ci siamo preparati per fare una grande gara»

«Abbiamo svolto una bella settimana di lavoro, come d’altronde anche le altre, preparando bene la partita contro il Pordenone. Conosciamo le caratteristiche dei nostri avversari ma dobbiamo essere bravi a riconoscere le nostre perché per giocare le partite di questo campionato c’è bisogno di tantissime energie. Bisogna disputare gare da squadra, solidi. E in tutto l’arco dell’incontro è fondamentale lavorare sui dettagli che saranno poi quello che indirizzeranno la partita». Lo ha detto Fabio Grosso alla vigilia di Frosinone-Pordenone. 

Guai a sottovalutare il Pordenone -

«E’ un errore colossale solo pensarlo, questo è un campionato molto equilibrato. Se vediamo le ultime loro partite ci accorgiamo che questa frase non avrebbe senso. Ci siamo preparati per fare una grande gara, poi dobbiamo essere bravi a tradurre sul campo il lavoro che abbiamo fatto. La preparazione è stata quella che ci potrà dare punti importanti come in tutte le altre gare. Per cui dovremo affrontarla nella modalità giusta, cercando di portare dalla nostra parte la vittoria senza mai lasciare andare lo svolgimento del match». 

Out Rohdén - 

«L’inizio settimana lo usiamo di solito per recuperare gli acciacchi della gara precedente, per poi iniziare a preparare la partita successiva. Canotto e Garrtiano ora stanno bene. Non abbiamo invece Brighenti che contiamo di riavere presto e non ci sarà Rohdén che ieri ha avuto un fastidio, abbiamo cercato di recuperarlo ma oggi avvertiva ancora dolore e così abbiamo preferito non rischiarlo. Rimangono fuori della lista anche Klitten, Koblar, Kremenovic mentre tutti gli altri saranno a disposizione». 

Rohdén in azione (foto da Frosinonecalcio.com)
Rohdén in azione (foto da Frosinonecalcio.com)

Turnover, il punto - 

«Non mi piace il turnover. Mi piace pensare a questa gara, difficile come ho detto. Ci sarà bisogno dell’apporto di tutti, per rifare una grande prestazione e prendere una grande vittoria. Questa squadra è andata a pareggiare a Pisa quando i neroazzurri cavalcavano in vetta con distacco, ha pareggiato con la Cremonese in casa ed ha perso immeritatamente con il Brescia. Non c’è bisogno di ricordarlo. E’ necessario saperlo tutti. Ricordare da dove si è partiti, dove si vuole andare e dove bisogna passare e cioè tutte le gare da giocare con le caratteristiche giuste. Dobbiamo sapere ciò che c’è fare bene, non possiamo permetterci di sbagliare il modo di farlo». 

L'entusiasmo dei tifosi bisogna meritarselo - 

«Per noi è bello. Quello che dico sempre ai ragazzi, questo entusiasmo dobbiamo meritarlo. Non possiamo garantire di meritarcelo con i risultati perché non dipendono solo da noi, però con il modo col quale si affrontano le gare dobbiamo meritarlo fino in fondo». 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604