L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Le armi sequestrate dai Carabinieri Le armi sequestrate dai Carabinieri

Terracina, insegue e tampona con l'auto il rivale in amore e poi usa spranga di ferro: fermato dai Cc

Una lite tra rivali in amore ha rischiato di finire in tragedia. E’ quanto successo a Terracina, tra un 46enne e un 31enne, entrambi del luogo, per rancori sentimentali scaturiti dalla contesa per una donna, ma il repentino intervento dei Carabinieri ha evitato il peggio.

Il contendente, dopo un rocambolesco inseguimento, tamponava ripetutamente l’auto del rivale in amore. Allertati telefonicamente, i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Terracina sono riusciti ad intercettare i due mentre l’aggressore, con una spranga di metallo, dopo aver danneggiato l’auto del rivale, colpiva di striscio quest’ultimo ad una spalla, procurandogli lesioni giudicate guaribili in 2 giorni di cure, così come accertato presso l’ospedale di Terracina.

Solo grazie all’immediato intervento dei Carabinieri, la lite veniva stroncata evitando tragiche conseguenze. Inoltre, accertato che il 46enne è titolare di porto d’armi e detentore di fucili da caccia, per scongiurare più gravi conseguenze rispetto all’accaduto , i militari di Terracina, in via precauzionale, hanno proceduto a ritirare, così come previsto per legge, il porto d’armi e quattro fucili da caccia.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604