L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Carlo Tavares in una foto presa dal sito specializzato in informazioni finanziarie Business24tv.in Carlo Tavares, ad di Stellantis, in una foto presa dal sito specializzato in informazioni finanziarie Business24tv.in

Stellantis, piattaforma software di nuova generazione e auto sempre aggiornate

Stellantis ha definito la sua strategia software per l'uso di piattaforme tecnologiche di nuova generazione, partendo dalle funzionalità già esistenti dei veicoli connessi per trasformare il modo in cui i clienti andranno ad interagire con quest'ultimi, generando approssimativamente 20 miliardi di euro di ricavi incrementali entro il 2030. Lo si apprende da un take di Teleborsa.

"Questa trasformazione - si legge in una nota del gruppo francese - porterà i veicoli Stellantis dalle attuali strutture elettroniche dedicate, a una piattaforma software aperta che si integra perfettamente con le vite digitali dei clienti. Il risultato è un considerevole ampliamento delle opzioni a disposizione dei clienti per aggiungere funzionalità e servizi innovativi, tramite aggiornamenti over-the-air (OTA), mantenendo i veicoli attuali stimolanti e aggiornati, anche a distanza di anni dalla loro costruzione".

"Le nostre strategie di elettrificazione e software supporteranno la trasformazione per diventare un'azienda tecnologica di mobilità sostenibile, sfruttando la crescita aziendale associata con funzionalità e servizi over-the-air e offrendo la migliore esperienza ai nostri clienti" - ha affermato Carlos Tavares, CEO di Stellantis -. "Con le tre nuovissime piattaforme tecnologiche basate sull'intelligenza artificiale in arrivo nel 2024, implementate sulle quattro piattaforme di veicoli STLA, sfrutteremo la velocità e l'agilità associate al disaccoppiamento dei cicli hardware e software".

Stellantis programma di investire oltre 30 miliardi di euro entro il 2025 per effettuare la sua trasformazione nell'ambito del software e dell'elettrificazione.
La strategia software Stellantis va di pari passo con i programmi di elettrificazione dei veicoli del Gruppo, presentati in dettaglio all'EV Day di luglio 2021, con l'intento di raggiungere oltre il 70% di vendite in Europa e oltre il 40% di vendite negli Stati Uniti costituite da veicoli a basse emissioni (LEV) entro il 2030. Ognuno dei 14 brand del Gruppo offrirà soluzioni completamente elettrificate ai vertici della propria categoria.

Oltre alla chiusura di Mobile Drive - precisa sempre il take di Teleborsa - prevista per il 31 dicembre 2021, il nuovo memorandum d'intesa non vincolante firmato con Foxconn mira a progettare una famiglia di microcontrollori appositamente progettati per supportare Stellantis e i clienti di terze parti. La partnership ha lo scopo di sviluppare quattro famiglie di chip che copriranno oltre l'80% delle esigenze dei microcontrollori dell'azienda, contribuendo a semplificare notevolmente la catena di approvvigionamento. L'adozione e l'installazione di prodotti nei veicoli Stellantis è prevista entro il 2024.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604