L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Montecassino, benedizione del presepe allestito nella Basilica Cattedrale

Nella Solennità della Immacolata Concezione, si è ripetuto in Abbazia il tradizionale apputamento con la benedizione del Presepe allestito nella Basilica Cattedrale di Montecassino.

L'Abate Donato, al termine della Celebrazione Eucaristica da lui presieduta, ha benedetto il Presepe e subito dopo ha raggiunto gli operatori del Comitato di Cassino della Croce Rossa Italiana - Italian Red Cross impegnati nel consueto appuntamento con la prevenzione in Abbazia in collaborazione con l'Associazione Amici Di San Benedetto.

"Di fronte all’annuncio dell’angelo - ha detto nell'omelia dom Donato Ogliari -, Maria appare in primo luogo come la personificazione del silenzio di tutto l’essere, un silenzio teso all’ascolto profondo e all’accoglienza di ciò che le viene annunciato. Come è stato detto: «Il silenzio è qualche volta tacere: ma il silenzio è sempre ascoltare» (Madeleine Delbrêl).
Maria ci insegna che l’ascolto vero riposa su un fondo di silenzio, e che senza quest’ultimo è impossibile ascoltare le parole che Dio ci rivolge e riconoscere le tracce della sua azione in noi e attorno a noi. La risposta di Maria: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola», va proprio in questa direzione, e riassume il compito di ogni credente, chiamato – come Lei – ad orientare tutta la propria vita al Cristo. La nostra missione di cristiani, infatti, è quella di essere servi, innanzitutto della Parola di Dio che attende di essere da noi accolta e tradotta in vita, e poi dei nostri fratelli e delle nostre sorelle, ai quali la Parola di Dio ci invia per condividere concretamente il messaggio evangelico, intrecciando relazioni fraterne, aprendoci al dialogo rispettoso e alla condivisione con chiunque abbia a cuore il bene proprio e altrui, con chiunque ami la giustizia, la pace, la concordia.
Come il disegno di salvezza per l’umanità ha avuto bisogno del “sì” di Maria, così il Signore continua ad avere bisogno dei nostri “sì” quotidiani, improntati alla forza luminosa della sua Parola, e protesi a testimoniare il suo amore ai fratelli nei luoghi della nostra vita".

"Ci aiuti e ci sostenga l’Immacolata e sempre Vergine Maria, Madre di Gesù e madre nostra, ci stringa e ci avvolga nel suo abbraccio materno, ci protegga e ci insegni ad essere santi e immacolati nella fede, nella speranza e nella carità, perseverando nell’umile fedeltà alla Parola di Dio e testimoniando la sua presenza amorosa nel mondo. «O Vergine Immacolata, degna di ogni lode e venerazione, fonte d’acque zampillanti, tesoro d’innocenza, splendore di santità, sul tuo volto luminoso sono dolcezza, bellezza e profondità d’amore. Guidaci al porto della pace e della salvezza, a gloria di Cristo che vive in eterno con il Padre e con lo Spirito Santo. Amen». Ha concluso il Padre Abate.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604