L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Adrian Leon Barisic (foto Davor Javorović da nk-osijek.hr) Adrian Leon Barisic (foto Davor Javorović da nk-osijek.hr)

Calciomercato Frosinone, Bjelica presenta Barišić: «E' un centrale moderno, somiglia a Rrahmani»

Un gigante a blindare la retroguardia giallazzurra, pronto ad affermarsi tra i grandi con fame e determinazione. Adrian Leon Barišić ormai da 48 ore è ufficialmente un nuovo giocatore del Frosinone. A dire il vero, già nella giornata di sabato il sodalizio croato dell’NK Osijek aveva pubblicato sul proprio sito l’annuncio del trasferimento del difensore bosniaco classe 2001 in Ciociaria in prestito fino al 30 giugno 2022 con diritto di riscatto che diventerebbe obbligo in caso di promozione in Serie A del Leone. Nei momenti tipicamente riservati al pranzo domenicale, poi, è giunta anche la comunicazione da parte del club presieduto da Maurizio Stirpe.

Parla Nenad Bjelica -

Un prospetto dalle potenzialità importanti, scovato con la solita attenzione dai preziosi talent scout dell’area tecnica canarina guidata dal direttore, Guido Angelozzi, e bloccato in tempi davvero rapidi nonostante la corte di altri team italiani di rilievo. La curiosità è che l’esperto dirigente nativo di Catania ha condotto l’affare dialogando con Nenad Bjelica, allenatore con cui ha condiviso un anno allo Spezia in cadetteria nella stagione 2014/15. «Trattare con Angelozzi - ha affermato alla nostra redazione l’attuale mister e uomo mercato dell’NK Osijek - è stato piuttosto semplice. Dieci giorni fa ci siamo sentiti per la prima volta e subito mi ha mostrato il suo interesse per Adrian. L’operazione si è sviluppata in maniera abbastanza veloce, tanto è vero che l’accordo è stato trovato con immediatezza».

Nenad Bjelica
Nenad Bjelica

Le doti tecniche -

Da un punto di vista prettamente calcistico, le qualità del 20enne originario di Stoccarda tendono ad orientarsi su binari ben definiti e che riflettono le caratteristiche di un centrale moderno. «Nonostante sia giovane - la descrizione fatta da Bjelica - è molto sicuro nell’uscita palla al piede, consapevole al massimo delle proprie qualità. A livello fisico è ben strutturato, possiede una buona velocità ed è duttile in termini tattici visto che può giocare sia in una difesa a tre che in una linea a quattro».

Barisic (foto da Frosinonecalcio.com)
Barisic (foto da Frosinonecalcio.com)

Interiormente, inoltre, ad emergere sono soltanto aspetti dominati dalla positività: «Caratterialmente è un bravissimo ragazzo. Un grande professionista che conosce il vero significato della cultura del lavoro. Poi è uno che ha fame e desiderio di farsi strada nel calcio. Sono convinto che con le sue caratteristiche possa mettersi in evidenza in maniera rilevante nel calcio italiano».

La somiglianza con Rrahmani -

Cresciuto facendo la classica trafila nelle giovanili con partenza da Spalato tra le fila dell’Hajduk, ha poi militato con Dinamo Zagabria e RNK Spalato prima di approdare il 17 agosto 2018 in Slavonia, dove è riuscito ad emergere con la formazione del Nogometni Klub Osijek 2 collezionando complessivamente 57 presenze per un totale di 4.520’ disputati. La scorsa estate si è concretizzato il passaggio in prima squadra, ma non è riuscito ad imporsi come titolare a causa di qualche problema fisico accusato. E’ Bjelica stesso, però, ad avanzare dei paragoni che validano la bontà dell’affare condotto dal Frosinone: «Personalmente - ha detto - ritengo che Adrian possa farsi strada in Italia, come ho già detto. Le sue peculiarità tecniche si sposano bene con un certo tipo di calcio. A me ricorda Amir Rrahmani che ho allenato alla Dinamo Zagabria prima che passasse al Verona e successivamente al Napoli. Trovo che siano abbastanza simili per modo di giocare, calciano di destro ma possono stazionare perfettamente anche a sinistra al centro della difesa».

Amir Rrahmani
Amir Rrahmani

In giallazzurro dall’NK Osijek dopo... Lulić -

Ora al Frosinone troverà nello spogliatoio una vecchia conoscenza dalle parti di Osijek. Il riferimento, ovviamente, va al centrocampista Karlo Lulić: «Ciò rappresenta un motivo di orgoglio per il nostro club - le parole di Bjelica - e ne siamo contenti. Non dimentichiamoci poi di Mirko Marić del Crotone e di Boško Šutalo dell’Hellas Verona in prestito dall’Atalanta. Tutti giocatori che sono cresciuti nella nostra scuola calcio, per questo siamo fieri del fatto che possano costruirsi un futuro importante in Italia. L’auspicio è che migliorino sempre più, di sicuro noi facciamo il tifo per loro».

Karlo Lulic (foto da Frosinonecalcio.com)
Karlo Lulic (foto da Frosinonecalcio.com)

E Barišić è carico, pronto ad affrontare al meglio questa stimolante avventura all’ombra del Campanile.

Roberto De Luca

DA "L'INCHIESTA DI SERA" DEL 10 GENNAIO 2022

 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604