L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Stellantis con fabbriche italiane ferme e operai in cig: ma in Borsa ora corre

Stellantis si mette in luce con un rialzo dell'1% a 18,56 euro per azione, dopo che gli analisti di Jefferies hanno alzato l'obiettivo di prezzo da 22-26 euro per azione a 25-29 euro. Piu' nel dettaglio, Jefferies ha rivisto al rialzo da 22 a 25 euro il target price delle azioni quotate a Parigi (attualmente scambiate a 18,55 euro per azione) e da 26 a 29 euro quello delle azioni quotate a Milano. Lo sottolinea un take delIl Sole 24 Ore Radiocor Plus.

"Stellantis non ha ancora catturato l'immaginazione degli investitori. Le azioni hanno seguito quelle del settore auto, ma i multipli sono del 45-60% sotto quelli di Ford e General Motors. Vogliamo vedere questa situazione come un'anomalia che l'azienda ha l'opportunita' di correggere quest'anno, continuando a mettere in atto la strategia e dando ulteriori chiarimenti sulle ambizioni del gruppo fino al 2030", spiegano gli esperti.

Un'occasione per dare ulteriori informazioni sara' la pubblicazione dei dati del 2021, a fine febbraio. Jefferies per l'anno fiscale prevede ricavi per 151,4 miliardi e un Ebit proforma adjusted di 15,9 miliardi, con un margine del 10,5%. "Stellantis l'anno scorso ha fatto meglio delle conglomerate rivali, come Volkswagen, ma sul fronte dei multipli e' ancora indietro", spiega Jefferies, che vede margini di miglioramento nel corso del prossimo anno.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604