L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Sergio Kalaj Sergio Kalaj

Calciomercato, il Ct dell'Albania U21: «Frosinone, ti presento Kalaj»

Un prospetto interessante, talentuoso ed indicativo della linea verde portata avanti dal Frosinone. Sergio Kalaj è stato il secondo innesto dei giallazzurri in questa finestra invernale di trasferimenti. Difensore centrale classe 2000, è approdato all’ombra del Campanile a titolo definitivo dalla Carrarese dove si era messo in mostra durante la prima parte di stagione in C a suon di prestazioni convincenti. Non è casuale il fatto che, alle spalle del portiere Thomas Vettorel (di proprietà dei Ciociari, ndr) è tuttora, insieme al centrocampista Thomas Battistella, uno dei due giocatori di movimento più utilizzati da mister Antonio Di Natale.

Sergio Kalaj
Sergio Kalaj

La descrizione di Alban Bushi - Italo-albanese, è nel Paese balcanico che è riuscito a ritagliarsi il giusto spazio con la maglia della Nazionale scalando le gerarchie delle varie selezioni giovanili. Alban Bushi, attuale commissario tecnico dell’Under 21, lo conosce molto bene e in un racconto esclusivo concesso alla nostra redazione ha esternato tutto il suo entusiasmo in vista di questa nuova imminente avventura pronta a partire: «Sergio – ha affermato – è sempre stato parte integrante, a tutte le età, delle formazioni dell’Albania. Ho costantemente creduto che avesse un potenziale importante, accompagnato da una struttura fisica di rilievo per il ruolo che ricopre in campo». Tecnicamente emergono doti qualitative notevoli che lo spingono a sposarsi a perfezione con i princìpi di gioco di Fabio Grosso poiché cerca spesso di provare l’anticipo difendendo in avanti. «Nei duelli aerei – la descrizione di Bushi – è altrettanto bravo, ha una buona tecnica e tatticamente è duttile. Parliamo di un giocatore promettente, il futuro è della sua parte». Con la strada tracciata che si orienta su binari ben definiti: «Il lavoro deve guidare il suo percorso affinché possa raggiungere alti livelli. Le qualità ci sono».

Alban Bushi
Alban Bushi

La prima in Under 21 - L’esordio in Under 21, su convocazione dell’allenatore nativo di Tirana, è datato 7 giugno 2019. Sfida valevole per le qualificazioni agli Europei contro la Turchia, terminata poi 2-2. «Ricordo benissimo il momento della scelta – il racconto di Alban Bushi – perché eravamo convinti della sua forza». Tra l’altro, ai tempi a presidio della retroguardia albanese figurava anche l’ex Verona Marash Kumbulla, ora di proprietà della Roma. L’inserimento di Kalaj, però, non trovò terreno fertile: «Gli mancava l’esperienza, avendo giocato poco in quella stagione. La cosa che più mi dava fastidio, lo ammetto, era la mancanza di aggressività che si evidenziava durante gli allenamenti. Il suo impegno non era massimo nonostante avesse tanto talento da esprimere».

Il dialogo con Tare e un futuro ricco di aspettative - Il 21enne di Marino, all’epoca volto di spicco della Lazio U19 (ai biancocelesti era passato dopo esser cresciuto nel Savio con una breve parentesi nella Roma U17, ndr), possedeva tutte le caratteristiche necessarie a farsi strada: «Parlai anche con Igli Tare – ha sottolineato il Ct dell’U21 albanese – e mi disse le stesse cose, vale a dire tanto potenziale inespresso. Ma dentro di me ho sempre pensato che con gli anni sarebbe maturato e che avrebbe acquisito piena coscienza di quello che è realmente in grado di dare. E ciò finalmente si sta concretizzando». Con un orizzonte delineato: «Sono convinto che diventerà un difensore della Nazionale maggiore. E forse questo momento, pian piano, sta arrivando».

Sergio Kalaj
Sergio Kalaj

In B può far bene - Sogni da coltivare continuando a percorrere la strada maestra del sacrificio con l’intento di affermarsi anche in Ciociaria: «La Serie B è un campionato difficile, la seguo e ci giocano calciatori esperti in ogni ruolo. Sergio è giovane e ha bisogno di giocare il più possibile per garantire un prosieguo al suo percorso di crescita. Essere nel Frosinone, club costituito da un organico di livello, gli consentirà di maturare e formarsi anche in termini di personalità. A mio avviso, la società ha compiuto la mossa giusta scegliendo Kalaj». Un ragazzo con peculiarità interiori dense di positività: «Innanzitutto ha un carattere forte. Poi è dotato di un ottimo senso dell’umorismo e crea una bella atmosfera all’interno dello spogliatoio».

Sergio Kalaj
Sergio Kalaj

Il grande desiderio - Ovviamente, nonostante giochi in Italia, è attenzionato in maniera continua: «Cerchiamo di ottenere sempre informazioni dal nostro scout presente nel vostro Paese. Vi confido che sono rimasto stupito dal fatto che sia andato in Serie B, ma questo dimostra quanto Sergio sia cambiato e abbia fatto bene nella sua precedente esperienza dove ha espresso il suo potenziale. L’auspicio è che l’Albania possa aggiungere un altro forte difensore nel reparto arretrato dopo Djimsiti e Kumbulla». E chissà se l’esordio col Leone non possa arrivare già venerdì sera contro il Parma, complice anche qualche assenza di troppo nelle retrovie. Kalaj è pronto farsi spazio con fame e determinazione.

Roberto De Luca

DA "L'INCHIESTA DI SERA" DEL 19 GENNAIO

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604