L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Arpino, sui social la giornata di studi del circolo L'Agora' su Cicerone a Reggio Calabria

Il prossimo 8 aprile sulle varie piattaforme Social Network presenti nella rete, sarà disponibile la conversazione relativa alla quarta giornata di studi, organizzata dal Circolo Culturale “L’Agorà” sul tema “Il soggiorno di Marco Tullio Cicerone nel territorio di Reggio Calabria”. La giornata di studi ha ricevuto il patrocinio dell’Amministrazione Provinciale di Frosinone ed il Comune di Arpino, luogo che diede i natali al grande oratore (3 gennaio 106 a.C.).

Dopo i saluti istituzionali la parola passerà al relatore Antonino Megali (socio e vice-presidente del sodalizio organizzatore). Marco Tullio Cicerone rappresenta una delle figure più rilevanti di tutta l'antichità romana. La sua vastissima produzione letteraria, che va dalle orazioni politiche agli scritti di filosofia e retorica, oltre a offrire un prezioso ritratto della società romana negli ultimi travagliati anni della repubblica, rimase come esempio per tutti gli autori del I secolo a.C., tanto da poter essere considerata il modello della letteratura latina classica. Grande ammiratore della cultura greca, attraverso la sua opera i Romani poterono anche acquisire una migliore conoscenza della filosofia. Avvocato, politico e filosofo, Cicerone è passato alla storia per la difesa dei valori repubblicani e per la lotta contro la tirannide. A seguito della morte di Giulio Cesare (43 a.C.), Cicerone decise di recarsi in Grecia. Non percorse il “Brindisium iter” (la strada di Brindisi), via consueta per la Grecia (per lui pericolosa a causa di ragioni politiche), ma scelse la via della “coniunctissima” (carissima) Siracusa, alla quale era profondamente legato, dove vi soggiornò per poco tempo.Imbarcandosi per la Grecia fu costretto, a causa dei forti venti ad attraccare presso il porto di Leucopetra, l’attuale Lazzaro (area ubicata nella zona Sud del territorio di Reggio Calabria).In quella località risiedeva il patrizio Publio Valerio che ospitò nella sua villa l’amico Cicerone, ed il giorno successivo il grande oratore si diresse a Reggio dove i suoi abitanti lo informano del gran discorso che Marco Antonio aveva fatto in onore dell’ormai ucciso Cesare.

Il Circolo Culturale “L’Agorà” ha di recente inoltrato una nuova richiesta ufficiale, tramite PEC, indirizzata al Sindaco del Comune di Reggio Calabria ed al Presidente della Commissione Toponomastica, questa volta avente ad oggetto la proposta di intitolazione luogo pubblico a Marco Tullio Cicerone. Tenuto conto dei protocolli di sicurezza anti-contagio e dei risultati altalenanti della pandemia di COVID 19 e nel rispetto delle norme del DPCM del 24 ottobre 2020 la conversazione sarà disponibile, sulle varie piattaforme dei Social Network presenti nella rete, a far data da venerdì 8 aprile. 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604