L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Frosinone al voto, Unindustria ha elencato le priorità ai cinque candidati a Sindaco

Ieri il primo confronto voluto da Unindustra con i cinque candidati a Sindaco del capoluogo: Riccardo Mastrangeli, Domenico Marzi, Vincenzo Iacovissi, Giuseppe Cosimato e Mauro Vicano.  In collegamento esterno la presidente di Unindustria Frosinone Miriam Diurni, in sede il presidente Unindustria Cassino Francesco Borgomeo. Interventi anchedel Vice Presidente Unindustria con delega alla Green Economy Giovanni Turriziani. Presente, tra gli altri, Maurizio Stirpe, Vice Presidente Confindustria per il Lavoro e le Relazioni Industriali.

"Frosinone è una città in cui coesistono più anime: diverse sono le eccellenze, ma altrettanti sono gli elementi di inefficienza che limitano lo sviluppo della prima provincia nel Lazio per la manifattura. Il capoluogo ciociaro ha bisogno di una regia attenta a sostenere e incentivare la realizzazione di interventi, progetti e investimenti secondo un piano strategico ben definito: il primo passo da compiere è ripensare lo sviluppo della città con una visione di medio-lungo termine, per valorizzare le vocazioni naturali del territorio e renderlo attrattivo, soprattutto per i giovani. Le imprese e gli Imprenditori sono pronti a lavorare per una Frosinone più produttiva, attrattiva, sostenibile, connessa, accessibile veloce e green, giovane e smart".

Questi i punti più rilevanti che sono stati illustrati ai candidati e che sono inseriti nel Manifesto per le elezioni amministrative 2022 elaborato proprio dagli Industriali. 

Alcuni dei commenti dei candidati a Sindaco al termine dell'iniziativa:

"Una città - ha sottolineato Mastrangeli - per esprimersi al meglio, ha bisogno di una regia attenta a sostenere e incentivare la realizzazione di interventi, progetti e investimenti secondo un piano strategico ben definito. Ringrazio Unindustria per aver organizzato questo incontro insieme agli altri candidati sullo sviluppo della città di Frosinone. Io credo molto nella Digitalizzazione, il Pnrr è fondamentale in questa fase. Bisogna intercettare i fondi europei, aumentare l'organico del Comune con 15 ragazzi nativi digitali, geometri e ragionieri soprattutto per gestire al meglio i fondi che stanno arrivando.Noi cosa abbiamo fatto e cosa vogliamo continuare a fare: abbiamo già portato nelle casse del comune 20 Milioni di Euro per la rigenerazione urbana e adesso ci stiamo preparando per la seconda e la terza parte"

"Ringrazio Unindustria - ha scritto sui social Marzi - per il confronto sul tema dello sviluppo organizzato oggi con gli altri candidati a sindaco di Frosinone. L’amministrazione comunale può recitare un ruolo importante nel dare risposte concrete alle imprese. Nel mio programma ho previsto nuove infrastrutture a supporto delle aziende nella zona industriale e un concreto progetto di digitalizzazione, scommettendo sul tema dello sviluppo sostenibile per nuova occupazione di qualità nel rispetto dell’ambiente".

Iacovissi ha ribadito "La necessità di dare forza e gambe al progetto della città intercomunale tra Frosinone e i centri vicini. Unico viatico per contare di più sui tavoli istituzionali, mettere insieme i servizi e ridurre i costi per i cittadini. È la nostra idea da sempre e siamo lieti che adesso stia diventando patrimonio comune, anche grazie alla meritoria azione di pungolo che proprio Unindustria svolge sul tema da alcuni anni"

 

 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604