L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Incidente Frecciarossa, Federconsumatori sollecita controlli sulla rete e sui convogli

Federconsumatori sottolinea che «sono ancora moltissimi i cittadini che ci stanno segnalando disagi lungo le tratte il cui traffico è stato sospeso o modificato a seguito del grave incidente del 3 giugno scorso nei pressi di Roma Prenestina. Tra ritardi, cancellazioni e pullman sostitutivi per molti giungere a destinazione è una vera avventura: particolarmente penalizzati i pendolari che, in pieno caro benzina, sono costretti in molti casi a prendere l’auto per recarsi al lavoro, visti i disservizi sul trasporto ferroviario. Inaccettabili i ritardi, così come inaccettabile l’incidente che ha coinvolto il Frecciarossa Torino-Napoli, la cui ultima carrozza è uscita dai binari, fortunatamente senza conseguenze gravi per l’incolumità dei passeggeri.

È necessario fare al più presto la massima chiarezza sull’accaduto - aggiunge Federconsumatori - determinando le cause dell’incidente e accertando le responsabilità. In tal senso RFI e Trenitalia dovranno dare spiegazioni in merito all’incidente, con particolare riferimento allo stato di manutenzione e alla sicurezza delle tratte e dei convogli. Verificheremo, ovviamente, che i passeggeri interessati dai disagi ricevano i dovuti rimborsi, così come chiediamo che siano previste delle forme compensative per i passeggeri che non stanno usufruendo dei propri abbonamenti a causa dei disagi. È indispensabile, inoltre, accelerare con il completo ripristino dell’infrastruttura: le Ferrovie hanno assicurato che i disagi sarebbero terminati entro 3 giorni… non si capisce bene a partire da quando visto che l’incidente è avvenuto il 3 giugno!».

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Stefano Di Scanno

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604