L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Fiom Cgil Cassino, oggi il volantinaggio. Sabato tutti a Roma per pace, lavoro e giustizia sociale

"Oggi più che mai è necessaria la partecipazione di tutti e tutte, non possiamo più aspettare, il nostro futuro è nelle nostre mani, non possiamo permetterci di farci trovare impreparati all'autunno caldo, soprattutto per il settore Automotive. Sarebbe ingiusto per noi, per le nostre famiglie e per la storia stessa della Fiom Cgil che proprio oggi compie 121 anni". Nel giorno dell'anniversario della costituzione della Fiom Cgil, il segretario generale Frosinone Latina, Donato Gatti lancia dalla città martire un messaggio forte, un appello alla partecipazione condivisa alla manifestazione indetta a livello nazionale per sabato 18 giugno a Roma in piazza del Popolo dalle ore 10.00.

Numerose le delegazioni di attivisti e iscritti che partiranno dalla nostra provincia con diversi pullmann da Cassino e Frosinone. Pace, lavoro, giustizia sociale e democrazia sono le parole d'ordine di questa iniziativa che "conclude un percorso di oltre 200 assemblee convocate su tutto il territorio nazionale e che hanno visto il coinvolgimento di lavoratori, pensionati, studenti, associazioni.

Sul palco si alterneranno gli interventi di delegate e delegati di tutte le categorie e lo scrittore Stefano Massini con un suo monologo ricorderà l’importanza della sicurezza sul lavoro. Chiuderà la manifestazione il segretario generale della Cgil Maurizio Landini che prenderà la parola alle ore 11.40 circa. L’interà manifestazione sarà trasmessa in diretta su Collettiva.it, Cgil.it e relativi canali social".

"Il momento delle scelte è adesso, e ha bisogno di una larga condivisione di idee e partecipazione del mondo del lavoro e di tutta la società civile per cambiare lo stato delle cose verso un nuovo mondo, una nuova Europa, un nuovo Paese.

Subito e guardando al futuro!"

"Cambiare il presente, guardando al futuro oggi vuol dire aiutare chi ha redditi più bassi e chi è più in difficoltà – lavoratori, pensionati, precari, Partite IVA, disoccupati. La perdita del potere d’acquisto di salari e pensioni, per la crescita dell’inflazione necessita di una risposta immediata.

Il bonus di 200 euro una tantum previsto dal Governo è una prima risposta alle richieste sindacali, ma bisogna fare di più aumentando il netto della busta paga e delle pensioni". E' questo un altro cruciale passaggio indicato nelle motivazioni che spingono la Fiom Cgil a riunirsi in piazza. E sono le stesse indicate nel volantinaggio che si è svolto oggi dinanzi ai cancelli di Stellantis a Piedimonte San Germano. 

 

 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604