L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Luigi Russo Luigi Russo

Cassino, grande commozione per la scomparsa di Luigi Russo, socialista e amministratore storico

Commozione a Cassino per la scomparsa di Luigi Russo, amministratore comunale, dirigente d'azienda e notissimo esponente socialista. Molte le condoglianze che hanno raggiunto la famiglia Russo per la scomparsa di quello che viene considerato un autentico pezzo della storia politica di Cassino.

I funerali si terranno venerdì 22 luglio alle ore 10 alla chiesa parrocchiale di Sant'Antonio a Cassino.

Libero Mazzaroppi, sindaco di Aquino, ricorda: "Conoscevo benissimo Luigi Russo e posso vantarmi di essere stato un suo carissimo amico. La sua scomparsa mi riempie di tristezza e di sgomento. Un grande socialista, un professionista competente, capace di politica, appassionato del territorio, che ha dedicato gran parte della sua vita ai rapporti con la gente. Un abbraccio senza limiti alla sua anima libera, la mia partecipazione al dolore della magnifica e splendida famiglia che ha realizzato".

Luigi Di Marco presidente dell’Associazione Bene Comune per Cassino esprime la propria vicinanza ad Armando Russo e a tutta la famiglia per la scomparsa del caro Luigi.

Angelo Pizzutelli, consigliere comunale di Frosinone: "Luigi caro sono affranto. Abbiamo condiviso insieme con entusiasmo molte esperienze politico - amministrative. Sei stata una bellissima persona sempre disponibile, leale ed onesta. Che Dio ti abbia in gloria riposa in pace"

Stefania Martini, presidente provinciale del Pd: "Sentite condoglianze a tutti voi . Luigi Riposa in Pace".

Gianni Ranaldi ex assessore ed ex consigliere comunale di Cassino: "Si dice che il Socialismo non è un Partito, ma una Fede.Oggi è morto un Socialista di Fede, Luigi Russo. Uomo buono,pronto ad ascoltare tutti e disponibile con tutti Questa sciagurata e terribile Pandemia porta via tutti, senza distinzione. Si potrebbe scrivere un Saggio su Luigi, la sua personalità, la sua signorilità, l'amore per il prossimo, ne facevano un personaggio indiscutibile della nostra comunità. Nell'unirmi alla famiglia per il grave lutto, esprimo la mia e della mia famiglia, la partecipazione alla famiglia Russo. Ciao, Luigi riposa in pace".

Marino Fardelli, difensore civico regionale: "Ho avuto modo di conoscerti io ragazzino e tu il "grande Gigione". Grazie all'amicizia tra te e papà, oggi tra me Luca e Alessandra con Armando e Antonio ci siamo sempre rispettati. Come giusto che sia qualche telefonata con relativa "cazziata" me l'hai fatta, quando parlavamo di Politica e non posso scordare uno degli sms che ci siamo scambiati quando tu gonfio di allegria e di contentezza diventasti nonno per la terza volta. Come non ricordare con goliardia una serata trascorsa a Firenze dopo una Leopolda e quante volte venisti da me nel 2016 per convincermi della bontà della scelta che in politica e nella vita sono rinunce ma anche opportunità. Insomma potrebbe essere lungo l'elenco di aneddoti e storie che insieme a papà Cesare avete fatto insieme. Riposa in Pace caro Luigi, ci mancherai".

Gabriele Picano, esponente di FdI: "Caro Luigi, posso dire con grande sincerità che sei stato un grande amico del mio papà e di tutta la famiglia Picano nei bei momenti vissuti ma anche quando la sorte non era benevola. Ti ricorderemo con affetto. Giungano le nostre più sentite condoglianze da tutti noi alla cara mamma, ad Armando ed Antonio".

Romeo Fionda, segretario cittadino del Pd: "Conosco Luigi da sempre, prima solo di nome poi ho avuto modo di conoscerlo bene di persona. Era un uomo determinato, ma anche gentile con un sorriso bonario coinvolgente. Un uomo politico sempre alla ricerca di un “punto d’incontro”, di una soluzione anche quando le posizioni sembravano inconciliabili. Era sempre lucidissimo, anche quando sembrava provato, deluso. Ma lui andava avanti lo stesso, facendosi carico di molti problemi, anche delle singole persone. Era un combattente cresciuto in una comunità politica che gli aveva consentito di raggiungere traguardi prestigiosi. Era un uomo forte. Ho sperato e creduto che sarebbe stato forte anche stavolta. Ciao Luigi, che la terra ti sia lieve".

Sarah Grieco, dirigente provinciale del Pd: "Potevi essere d'accordo oppure no con le sue posizioni ma poi, alla fine, si sorrideva davanti ad un buon caffè. Di Luigi ricorderò la passione delle tante campagne elettorali; le discussioni infinite nelle direzioni del partito, dove capitava anche di lasciargli in braccio mia figlia di pochi mesi, per poter prendere la parola; la sua gentilezza nel chiederti "che ti posso offri" tutte le volte che ti incontrava. La tua assenza si farà sentire caro Luigi. Che la terra ti sia lieve".

Michelina Bevilacqua, consigliera comunale Cassino: "Apprendo con grande dolore la triste notizia.Tutta la mia vicinanza alla famiglia.Sentite condoglianze Buon viaggio Luigi".

Associazione Cassimo Città per la Pace: "Ci stringiamo al dolore della famiglia Russo per la perdita del caro Luigi. Il cassinate perde un altro uomo che ha fatto la storia di questo territorio ricoprendo con professionalità e abnegazione numerosi ruoli istituzionali. Ai figli Armando e Antonio e alla moglie Liberata le nostre sentite condoglianze".

Giampiero Casoni, giornalista ex addetto stampa Adisu: "Entrava lento in ufficio a via De Nicola con le braccia sempre rigorosamente attaccate al corpo e mi diceva esattamente mentre entrava, mai dopo essere entrato e in soluzione unica: “GiampièlhaifattoilcomunicatoperRoma?”. “Si presidè”. E lui, falso arcigno mentre letteralmente scorreva verso la scrivania e in piedi prendeva a leggere mentalmente le minute a capo chino: “Vabbuò, grassetto in oggetto e cinque spazi vuoti prima di ogni capoverso, sennò è tempo perso e non ci ascolta nessuno”. Poi, dopo quel “ci” tattico che mi faceva sentire il Dg dell’Adisu, alzava la testa, sorrideva sotto i baffoni e se ne usciva sempre con la stessa frase a compensazione: “Tu sei bravo, tu scrivi bene”. Poi, naturalmente dopo avermi detto come andava fatto, leggeva il comunicato che avevo preparato, firmava e navigava fuori dall’ufficio diretto al piano superiore a parlare con il direttore Cioffi. Luigi Russo stava tutto in quella manciata esatta di secondi: quella in cui uno che può dare ordini decide di dare spunti e ti fa fesso due volte, perché quello che devi fare te lo fa fare meglio e quello che non avresti voluto fare te lo fa sembrare un’occasione sprecata. Ciao presidè, e grazie per il grassetto, oggi se non lo metto e se non stacco i capoversi mi succede come a te: non mi ascolta nessuno. E qualcuno poi se ne pente".

Amici di Cerreto di Vallerotonda: "Gli amici di Cerreto si uniscono al dolore che ha colpito la famiglia di Luigi Russo per la sua prematura perdita. R.I.P condoglianze alla famiglia".

Donato Robilotta (Socialisti Riformisti): "Ho appena saputo che Luigi Russo non è più tra noi . Mi spiace molto. Condoglianze alla famiglia e alla comunità socialista".

Claudio Lena, docente Unicas: "Una notizia che ho dovuto metabolizzare, non riuscivo a credere. Quando la certezza si è fatta poi strada... ho cercato di scrivere poche righe di un Uomo e di una politica del fare a cui apparteneva. Tanti anni trascorsi insieme, dapprima nell'opera Universitaria - I. Di. S. U di cui era l'autorevole Presidente, poi nell'Amministrazione Comunale di Cassino dove si era entrambi Assessori, Lui Vice Sindaco. I primi alloggi realizzati ad una Università in espansione che per crescere aveva bisogno in quegli anni di assicurare i servizi agli studenti. Ecco allora i primi 60 posti letto di via Arigni, la mensa centralizzata di viale Dante e di via Garigliano, le numerosissime attività culturali che coinvolgevano non solo gli universitari ma la Città tutta, come le indimenticabili serate nell'aula Pacis, i corsi di lingua Inglese e Francese a Parigi, Nizza, Londra riservate agli studenti di allora, capaci e meritevoli, oggi professionisti e imprenditori di successo di questa terra, anticipando di gran lunga il programma Erasmus sulla mobilità degli Universitari nell'ambito dell'Unione Europea. Sono stato il suo vice, ricordo le lunghe battaglie alla Regione per far decollare un'Ente presente solo sulla carta, l'assessore regionale per il Diritto allo studio Teodoro Cutolo. Conoscevo benissimo il suo carattere e devo dire che anche se di orientamento politico diverso, amministrava senza guardare all'appartenenza, si, era davvero capace di far prevalere l'amore per Cassino cercando a tutti i costi quella convergenza ampia affinché potesse contribuire realmente alla crescita della sua Città e di quel giovane Ateneo Cassinate, istituzionalizzato nel 1979 insieme all'università Tor Vergata di Roma e alla Tuscia di Viterbo. I nostri rapporti sono rimasti forti anche dopo le esperienze nelle governance che ci vedevano insieme come amministratori. Viveva con la Sua adorata Famiglia a pochi passi da casa mia, Cassinate doc, la città oggi perde un'altro figlio di questa amata terra. Era solito fermarsi per scambiare un saluto, qualche parola, ricordare soprattutto fatti e aneddoti che ci riguardavano per il nostro passato, come non ricordare la sua ironia e la sua contagiosa risata che ti coinvolgeva davvero. Una delle ultime volte si è fermato con la sua auto e mi ha detto: " Cla' eravamo I migliori? Io ho annuito e Lui mi ha salutato affettuosamente". Che dire... gli mancava la politica quella con la P maiuscola, quella che davvero era più vicina alla gente, soprattutto agli ultimi. Un abbraccio di cuore va ai figli Antonio e Armando che ho visto crescere, alla moglie Liberata, al carissimo ed inseparabile fratello Francesco. Ad Armando che ha preso la passione del Papà un invito a seguire le sue orme. Ci mancherai davvero Luigi Russo".

Bruno Scittarelli, ex sindaco di Cassino: "Oggi è venuto a mancare una persona che per me rappresentava qualcosa più dell’amicizia! Ci siamo conosciuti da bambini e per tanti anni siamo stati vicini di casa in via Pascoli!! Insieme, abbiamo coltivato la passione per la politica, anche se in partiti diversi. Insieme abbiamo amministrato per tanti anni la nostra città! Ci siamo sempre voluti bene e rispettati. In questo momento, trovare le parole giuste per ricordarti, non è facile; facilmente si scivola in luoghi comuni!! R. I. P. Amico mio. Io, la mia famiglia, ci stringiamo sentitamente e con affetto alla cara moglie, ai figli Antonio e Armando, al fratello Francesco, alle nuore ed ai familiari tutti".

Otello Mascitti, Pd Frosinone: "Gigione un grande della politica ciociara serio e competente. Un amico onesto e prodigo di consigli che ho sempre ascoltato con passione. Ciao compagno Luigi Russo. Condoglianze a tutta la famiglia alla moglie e ad Armando un abbraccio a tutti voi".

Orazio Riccardi, ex presidente della Provincia:  "Ecco il canto del gallo che fa da contraltare alle poche macchine e a qualche camion che sfrecciano sulla superstrada, con il sottofondo ancora sommesso degli uccelli che iniziano a svegliarsi. Il buio lascia lentamente il posto ad una mattina libera completamente dalle nuvole, che si annuncia calda, quasi rovente, come quella dei giorni precedenti. La notizia appresa ieri in serata, da un post dell'amico Marino Fardelli, mi ha lasciato basito, quasi sgomento ed ha accorciato le mie ore notturne. È proprio vero: "a vivere e morire non ci vuole niente", come recita un vecchio adagio popolare. E, allora, come un refrain, ti scorrono le immagini di una vita, la sua, che in mille occasioni si è intercalata con la tua. Le sue immagini ancora nitide si rispecchiano nelle tue. Vite parallele, ma vicinanza ideale. A suo modo era un competitor, sornione e sorridente, ma sempre sul pezzo. Un amico, uno di quelli che ti piaceva incontrare improvvisamente nelle strade di Cassino. Un amico e compagno, ma anche un pezzo di storia di quella Cassino che ha dovuto lottare per farsi strada e per competere con altre realtà. Alla sua famiglia e al caro fratello Francesco un abbraccio affettuoso".

Mario Cioffi, già presidente del Consiglio comunaledi Sora: "Ciao Caro Luigi (consentimi il Tu, di cui già mi avevi onorato) . Al funerale di Papà eri lì fuori ad aspettarmi e nei tuoi occhi (che conoscevo per la prima volta) vidi i suoi occhi. Erano bagnati di lacrime vere, come i miei ora. Da allora non ci siamo più lasciati, grazie anche a FB. Fiero di essere, come Voi e grazie a Voi, un vero SocialDemocratico, dentro e nel cuore ... E perdonami se non potrò esserci nell'ultimo saluto, perché purtroppo in questi giorni distante dalla nostra amata Terra ... Salutami Rerè".

Massimiliano Leva, già consigliere comunale di cassino: "Nel 1993 Luigi Russo ad un gruppo di studenti universitari fece da tutor per la loro prima esperienza politica comunale che fu entusiasmante e divenne la base per altre tornate elettorali. È stato una persona di rilievo nel panorama politico locale e provinciale ed un punto di riferimento del mondo  universitario. Riposa in pace Luigi".

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604