L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Il sindaco Riccardo Mastrangeli Il sindaco Riccardo Mastrangeli

Frosinone, avviato il progetto “Menti Attive tra Creatività e Innovazione”

Prevenire e contrastare gli abusi di sostanze e l’incidentalità stradale, con un’azione mirata a coinvolgere i ragazzi e le ragazze del capoluogo: con queste premesse è nato il progetto che il Comune di Frosinone ha avviato, nelle scorse settimane, dal titolo “Menti Attive tra Creatività e Innovazione”. Il progetto, realizzato mediante il settore Polizia Locale, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, è realizzato in partenariato con la Asl con il supporto di associazioni del territorio e di strutture specializzate.

 “I giovani possiedono creatività, capacità di costituire il futuro, di interpretare la realtà mettendo in campo una visione innovativa – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Riccardo Mastrangeli – Il consumo di sostanze spegne ognuna di questa di queste caratteristiche, privando i giovani del futuro e togliendo loro la libertà di vivere pienamente la propria vita e di manifestare le proprie doti e potenzialità. Per questo motivo, è importante che gli enti, per quanto di propria competenza, sostengano iniziative, come ‘Menti attive tra creatività e innovazione’, in grado di sensibilizzare e promuovere stili di vita sani, attraverso incontri formativi ma anche campagne web, eventi ricreativi, workshop multidisciplinari”.

“La polizia locale di Frosinone, con il coordinamento del comandante Donato Mauro, è da sempre parte attiva anche nell’ambito della prevenzione e dell’informazione sul tema della sicurezza stradale – ha dichiarato l’assessore Maria Rosaria Rotondi - In particolare, il progetto da poco avviato sensibilizzerà i più giovani sull’importanza dell’adozione di comportamenti sani. I ragazzi non saranno semplicemente i destinatari della campagna, ma i protagonisti, attraverso una serie di iniziative che ne metteranno in risalto la creatività”.

Il progetto, della durata di un anno, intende realizzare attività di formazione ed educazione alla salute in presenza o via web per gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado con il coinvolgimento dell’Ufficio Scolastico Regionale; iniziative di sensibilizzazione rivolte ai giovani tra i 18 e i 25 anni in collaborazione con le scuola guida del territorio, oltre che di promozione della sicurezza sulla strada. Previste attività di Peer education attraverso le testimonianze dei propri pari; progetti di approfondimento realizzati direttamente dagli studenti per incentivare l’adozione di stile di vita sani e attività di formazione a livello normativo, insieme a workshop cinematografici, manifestazioni contro la droga, realizzazione di siti web nell’ambito della diffusione delle informazioni per la prevenzione dalle dipendenze, campagne social, eventi di risonanza regionale e nazionale (concerti, fiere, avvenimenti sportivi).

Tra i risultati attesi, l’avanzamento nel monitoraggio dei percorsi stradali, in particolare sul flusso del traffico e sul censimento della segnaletica stradale verticale, attraverso strumenti informatici di ultima generazione; l’attivazione di piattaforme ad hoc per la diffusione di buone pratiche; la promozione di una mobilità più sostenibile. Il valore aggiunto del progetto consiste nell’informare e sensibilizzare in maniera innovativa mediante la partecipazione attiva della cittadinanza, mettendo in campo un coordinamento completo a livello locale e nazionale attraverso piattaforme multimediali, esaltando la creatività mediante rappresentazioni teatrali, produzioni artistiche, programmi, eventi e collaborazioni, in grado di veicolare più efficacemente il messaggio relativo alla sicurezza stradale e all’importanza degli stili di vita sani.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604