L'Inchiesta Quotidiano OnLine
rubinetto rubinetto

Vicalvi, l'acqua va bollita per usi alimentari, ordinanza del sindaco dopo analisi sull'inquinamento

“Non consumate l'acqua di Acea Ato 5 prima di averla fatta bollire!”. L'allarme scatta a Vicalvi, dove il sindaco Mario Ferrera ha emesso nella giornata di ieri un’apposita ordinanza con cui viete l’uso a fini alimentari dell'acqua di rubinetto, fornita dal gestore idrico Acea Ato 5, se non dopo prolungata bollitura. 

Il provvedimento sindacale, assunto con i poteri riservati al sindaco per fronteggiare emergenze sanitarie, è scattato dopo che il competente ufficio della Asl di Frosinone ha comunicato al Municipio di Vicalvi la presenza di inquinamento nell’acqua erogata dall'acquedotto comunale gestito da Acea. A rilevare la presenza di sostanze nocive e il superamento di alcuni parametri analitici è stata l’Arpa Lazio che avrebbe svolto alcuni campionamenti, poi analizzati in laboratorio, dell’acqua fornita dal Gestore che sgorga dalle fontane pubbliche.

Gli accertamenti di laboratori avrebbero rilevato la non potabilità del liquido e soprattutto la presenza di inquinanti tali da consigliare l’utilizzo dell'acqua stessa solo dopo averla fatta bollire per bene.

Nell’ordinanza firmata dal sindaco Ferrera si raccomanda ai cittadini di: “utilizzare l’acqua dell’acquedotto per gli usi alimentari solo dopo averla bollita” e che “sarà cura di questo ente aggiornare circa il ritorno a il ripristino dei parametri alla normalità”.

Casi di acqua torbida, nelle ultime settimane sono stati segnalati anche in altri centri della Valcomino, specialmente al mattino quando – dopo la chiusura della fornitura nelle ore notturne per le turnazioni che il gestore continua a disporre su quasi tutti i territori – il liquido che fuoriesce di nuovo dalla rete idrica è spesso accompagnato da terriccio o ha una colorazione giallognola, come lamentato non molto tempo fa anche sul sito online del Comitato Acqua pubblica Frosinone.

Re. Al.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604