L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Lazio Academy ok, ma per Ugl Lazio serve anche la riforma dei Centri per l'Impiego

“Formare per creare occupazione”, questo lo slogan e l’obiettivo del progetto Lazio Academy presentato dall’Assessore al Lazio Claudio Di Berardino alla presenza dei sindacati e di altre presenze di spicco come quella del prof. Tiziano Treu.

Lazio Academy si caratterizza come una rete composta da agenzie formative, imprese, enti bilaterali, scuole professionali, per la formazione, riqualificazione, aggiornamento e ridefinizionedelle competenze specifiche di giovani, donne e persone in cerca di lavoro e occupate a partire da tre settori strategici della Regione quali turismo, edilizia e digitale.

Le Lazio Academy si propongono dunque come uno strumento per avere una formazione mirata all’inserimento lavorativo, per far incontrare le esigenze del mercato del lavoro, alla ricerca di figure professionali specializzate, e quelle dei giovani.

Il bando verrà pubblicato a novembre e chi parteciperà alla formazione avrà un riconoscimento economico fino a 800 euro.

All’evento hanno preso parte il Segretario Regionale UGL Lazio Armando Valiani ed il segretario nazionale UGL Giovani Marco De Cesare.

“E’ un progetto interessante – sottolinea Valiani – che permette uno sviluppo delle politiche attive per le quali, lo ricordiamo, abbiamo firmato un protocollo d’intesa. Puntare a specializzare i giovani è fondamentale per il futuro della nostra economia e ci auguriamo che Lazio Academy riesca a ridurre i ragazzi dai 18 ai 28 anni che percepiscono il reddito di cittadinanza perché senza occupazione”.

L’UGL Lazio continua a chiedere una riforma dei Centri per l’Impiego: “Per meglio sviluppare le politiche attive – sostiene il Segretario Regionale Valiani – occorre anche una seria riforma dei CPI per renderli in grado di poter lavorare ed essere un punto di riferimento per le persone in cerca di occupazione. Come sindacato accogliamo con piacere il progetto Lazio Academy, saremo presenti ai tavoli per esprimere le nostre idee sul rilancio delle politiche attive laziali”.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Stefano Di Scanno

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604