L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Paolo Cento Paolo Cento

Elezioni regionali, Cento propone un referendum regionale sull'inceneritore per recuperare coi 5S

"Un referendum regionale sul ciclo dei rifiuti e l'inceneritore da svolgersi entro Natale; sospensione delle procedure sul termovalorizzatore fino all'esito referendario; primarie programmatiche e poi parliamo di nomi". Paolo Cento, componente del Coordinamento 2050 che guarda al M5S, ha indicato la road map per cercare di tenere ancora in piedi un filo di trattativa tra il centrosinistra e il Movimento 5 Stelle per non rompere la coalizione in vista delle prossime elezioni regionali nel Lazio.

Anche se le possibilità di riuscita sono ridotte al lumicino e le conseguenze di un fallimento non si limiteranno a una (quasi certa a quel punto) sconfitta alle regionali: "Stiamo facendo uno sforzo in queste ore, non ho grande speranza ma un filo lo dobbiamo tenere perché non possiamo continuare a consegnare (alla destra, ndr) il Lazio e poi le prossime amministrative- ha detto parlando in occasione di un'iniziativa organizzata da Articolo 1- E' evidente che questa cosa avrà una ripercussione anche nei confronti del Comune".

Il presupposto per Cento è che "il 25 settembre ha messo fine all'epoca dove il Pd era il dominus e le altre forze i cespugli. Al di là del merito, io dico che quel modello dove il Pd decide per tutti è finito. Se non assumiamo questa cosa non ricostruiamo la coalizione né oggi né domani. Il centrosinistra ha oggi due gambe equivalenti: il Pd e il M5S, più altre forze". Poi arriva la vicenda del termovalorizzatore su cui "non si può sentire Zingaretti che dice 'Non mi riguarda il termovalorizzatore di Roma perché non l'ho mai autorizzato', così fa un danno alla coalizione che stiamo costruendo e a Gualtieri. L'ipocrisia non ci porta da nessuna parte. La politica è fatta di compromessi e nessuno può dire 'questa questione non si discute'".

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Stefano Di Scanno

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604