L'Inchiesta Quotidiano OnLine

I.C. Evan Gorga di Broccostella, Festa dell'Albero da applausi nel plesso di Campoli Appennino

Si è svolta nei diversi plessi dell’I.C. Evan Gorga di Broccostella la Festa dell’Albero alla presenza della Dirigente Scolastica Prof. Anita Monti. E’ la festa di chi ama la natura e si celebra per promuovere la tutela ambientale, ridurre l’inquinamento e valorizzare il verde urbano, ma soprattutto, per sensibilizzare gli alunni sul ruolo attivo degli alberi nella salvaguardia del nostro pianeta. Nel plesso di Posta Fibreno alla presenza della Ds Prof. Anita Monti, del Direttore della Riserva di Posta Fibreno Dott. Antonio Lecce, del consigliere comunale Antonio Fiorini, del parroco Don Antonio Lecce, delle forze dell' ordine della caserma dei Carabinieri di Vicalvi, della referente del plesso prof. Elsa Di Folco, dei genitori e dei docenti, i bambini della scuola dell’Infanzia e della Primaria si sono esibiti nell’esecuzione di canti e di poesie sul tema.

È stata allestita dalle docenti una mostra con i lavori realizzati dagli alunni nelle diverse discipline ed è stata messa a dimora, nel giardino antistante la scuola, una pianta di ulivo, poi benedetta dal parroco Don Antonio Lecce e in chiusura della mattinata il Direttore della Riserva Dott. Lecce ha consegnato un attestato di partecipazione a ogni bambino. Nel plesso di Campoli Appennino, nei locali dell’Auditorium della scuola progettato da Giulia Carnevale, si è svolta la manifestazione dedicata agli alberi alla presenza della Dirigente Prof.ssa Monti, del Sindaco Dott.ssa Pancrazia di Benedetto, del vice sindaco Dott. Federico De Benedictis, di alcuni esponenti dell’amministrazione, dei rappresentanti del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, della Presidente del Centro studi Mastroianni Prof. Gemma Mastroianni, della referente della scuola Primaria Prof.ssa Giustina De Benedictis, della referente della scuola secondaria di primo grado prof.ssa Ylenia Nutile, di tutti i docenti di ogni ordine e grado del plesso, delle famiglie degli alunni.

Un evento particolarmente emozionante per la partecipazione numerosa e sentita di tutta la comunità scolastica e campolese. Dopo i saluti e i ringraziamenti iniziali la referente di plesso Prof.ssa Giustina De Benedictis ha dichiarato: “Sono grata alla Dirigente, al Sindaco e a tutti gli intervenuti per aver reso possibile, dopo i non facili anni della pandemia, questa festa, nella quale i bambini hanno potuto esprimere in presenza tutta la loro gioia e le loro straordinarie capacità espressive.

L’albero è un bene culturale e i nostri alunni, attraverso un percorso organico che ha abbracciato diversi piani di lettura del tema ambientale, si sono impegnati con entusiasmo e attenzione nella realizzazione di testi, cartelloni, balli, canti, recite, lavori grafico-pittorici dedicati all’albero. L’obiettivo di questa manifestazione è quello di infondere in ogni alunno l’importanza del patrimonio arboreo e ricordare il contributo indispensabile che gli alberi danno al mantenimento della salute dei nostri ecosistemi naturali, urbani e al benessere per l'intera comunità, dal momento che rappresentano uno dei migliori alleati per contrastare la crisi climatica. Inoltre, i ragazzi hanno compreso anche il valore storico, culturale, tradizionale e identitario del luogo in cui cresce un albero". 

Dopo aver preso la parola, il Sindaco Di Benedetto ha dichiarato: “Gli alberi svolgono un ruolo fondamentale per migliorare la qualità della vita, in particolare nelle grandi città. È indubbia infatti la loro importanza nello stoccaggio di anidride carbonica e nella riduzione della concentrazione dei principali inquinanti nell’aria. Gli alberi svolgono una naturale funzione di contrasto agli eventi estremi derivanti dal dissesto idrogeologico e contribuiscono ad abbassare la temperatura in città grazie alle loro chiome ombrose. Continuare a piantarne vuol dire, quindi, migliorare il paesaggio, contribuire alla tutela dell’ambiente, coltivare l’amore per la natura. Il nostro Comune ha donato alla scuola 12 alberi, ciascuno rappresenta la vita, infatti, è legato al nome di un bambino campolese nato in questo anno. – ha affermato il Sindaco Pancrazia Di Benedetto - . Gli alberi sono nostri grandi alleati nelle azioni di contrasto che abbiamo il dovere e l’urgenza di intraprendere se vogliamo arrestare il cambiamento climatico, ed è nelle mani di voi giovani il futuro del nostro pianeta.”.

Il vicesindaco Federico De Benedictis ha sottolineato: “Non c’è più tempo, dichiarare lo stato di emergenza climatica significa riconoscere la gravità degli effetti ambientali e socio-economici del surriscaldamento globale e la nostra volontà di reagire con azioni tempestive e concrete deve essere forte. Il contrasto al cambiamento climatico deve diventare una priorità dello Stato. Gli alberi donati alla scuola sono un piccolo passo in questa direzione. Voglio ricordare che ciascun alberello porta una targhetta con il nome di ciascun bambino nato, un atto simbolico e poetico al tempo stesso.”.

La festa straordinaria realizzata grazie alla professionalità, alla dedizione dei docenti del plesso, alla bravura degli studenti e alla collaborazione delle famiglie, si è conclusa con le parole della Dirigente scolastica che, dopo aver ringraziato tutti gli intervenuti e dedicato parole di stima a tutto il corpo docente e in particolare alla Prof.ssa Cerrone che ha diretto magistralmente il coro dei bambini, ha ribadito: “Bisogna riappropriarsi delle cose piccole del tempo breve e della lentezza, perché solo in questo modo ognuno di noi può ritornare a godere della bellezza del creato. Siamo esseri viventi al pari degli alberi e delle piante. Siamo elementi infinitamente piccoli di una natura che ci sovrasta e che noi dovremmo rispettare, per cui il nostro compito non è soltanto educare gli alunni a conservare le meraviglie di cui siamo circondati, ma spingerli a verificare il grado di appartenenza a questo sentimento totalizzante.

Su questo aspetto io ci tengo a ringraziare ancora il corpo docente, le famiglie, le autorità comunali, i rappresentanti del PNALM, perché hanno aiutato, con una professionalità enorme, a realizzare questo progetto, che ora trova il suo compimento nella festa degli alberi e che poi, come scuola, noi continueremo a coltivare, sapendo che il nostro futuro si trova dentro questo tema e non al di fuori. Davvero io vi ringrazio con tutto il cuore per essere stati al mio fianco sempre in iniziative come questa e sono sicura che il nostro impegno porterà molti frutti. Dobbiamo essere in grado di dare rispetto alla Terra se vogliamo che la Terra continui a darci la vita".

Paola Di Scanno 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Stefano Di Scanno

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604