L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Fabio Grosso (foto da frosinonecalcio.com) Fabio Grosso (foto da frosinonecalcio.com)

Frosinone-Cagliari, Grosso spinge i suoi: «Onoriamo l'entusiasmo dei nostri tifosi»

Roberto De Luca

 

Appunti dalla conferenza stampa di Fabio Grosso. Onorare l’entusiasmo dei tifosi, mettere in campo qualità e determinazione, Caso non recupera e finisce tra gli indisponibili insieme a Kone. Più della formazione, però, per l’allenatore del Frosinone conta soprattutto il momento. Numeri straordinari, primato in classifica a +5 e +7 su Reggina e Genoa, gioco e voglia di incidere ancora con uno “Stirpe” che si avvia verso il tutto esaurito. Cavalcare l’onda è d’obbligo: «Sarà molto bello, uno dei mini-obiettivi di stagione era quello di ricreare entusiasmo. Che qui si sente. Cercheremo in tutti i modi di onorare queste presenze, dando il massimo di noi stessi in mezzo al campo. Dico sempre ai ragazzi: come finiranno le partite non si può sapere, dobbiamo invece essere in grado di giocarle sempre nella maniera migliore». 

Caso e Grosso (foto da frosinonecalcio.com)
Caso e Grosso (foto da frosinonecalcio.com)

CONCENTRAZIONE MASSIMA - Di fronte un Cagliari non al top della forma, protagonista fin qui di un cammino tutt’altro che esaltante ma in grado, per potenzialità, di mettere in difficoltà chiunque: «E’ una delle tre squadre con la rosa più importante del campionato. Tanti interpreti sono di categoria superiore, molti di loro lo scorso anno erano in serie A. Noi sappiamo come sono forti, al di là dei punti di differenza che ci sono. Siamo convinti che ci sarà tanta sofferenza ma siamo altrettanto convinti che abbiamo i mezzi per poterli mettere in difficoltà e cercheremo in tutti i modi di farlo».

MORO E MULATTIERI INSIEME? - Per quel che riguarda il probabile undici titolare, si fa strada la conferma della stessa formazione scesa in campo ad Ascoli Piceno nell’ultimo turno prima della sosta. Dubbio Rohdén a centrocampo, anche se lo svedese sembra pienamente recuperato. In attacco Moro e Mulattieri scalpitano per partire di nuovo insieme dal 1’: «In queste due settimane abbiamo provato ad allenarci bene, sono stati giorni di lavoro importanti con i giocatori che sono rimasti. Ci siamo preparati bene perché sappiamo che l’avversario da affrontare è top per la categoria. Ha delle individualità molto importanti, il Cagliari ci metterà sicuramente in difficoltà. Siamo pronti ad affrontare queste difficoltà che cercheremo di rendere anche a loro. Moro e Mulattieri sono forti, hanno già giocato insieme. Potrebbero rifarlo anche in futuro».

Mulattieri esulta col Como (foto frosinonecalcio.com)
Mulattieri esulta col Como (foto frosinonecalcio.com)

CASO E KONE OUT - Come detto in apertura, non saranno della partita Caso e Kone. Situazione in divenire per il primo e da valutare nei prossimi giorni: «Capiremo come si evolverà il quadro di Beppe (Caso, ndr). Per quanto riguarda Ben, speriamo di ritrovarlo in piena forma da gennaio, anche lui è un giocatore importante. Gli altri saranno tutti a disposizione. Molto probabilmente con una squadra che si avvicinerà a quella che abbiamo presentato nell’ultima partita di campionato. Consapevoli del fatto che sarà importante come sempre chi inizia ed ancora più importante chi subentrerà. Dietro abbiamo tanti ragazzi che spingono e che sono desiderosi di essere protagonisti in questo campionato». 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Stefano Di Scanno

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604